Jenever, il reportage: quarta tappa, Proeflokaal De Ooievar

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

L'entrata del Proeflokaal De Ooievar

La redazione de ilGin.it continua a viaggiare e questa volta vi porta al Proeflokaal De Ooievar, un piccolo ma interssante Jenever bar del centro di Amsterdam

Prima Tappa: Proeflokaal De Ooievar
Indirizzo: Sint Olofspoort 1 – 1012 AJ Amsterdam
Aperto tutti i giorni dopo le 12.00.

L’avventura de ilGin.it alla scoperta del Jenever ci porta oggi pochi metri più lontano dalla tappa precedente, al De Ooievar. Questo Jenever bar è piccolo ma molto carino. Risale al 1600 ma la gestione è nuova e non ha la stessa lunga tradizione che distingue i luoghi delle tre tappe precedenti, però l’arredamento conserva il fascino  tipico dei vecchi pub.

L'entrata del Proeflokaal De Ooievar

L’entrata del Proeflokaal De Ooievar

Una vista dell'interno

Una vista dell’interno

Una selezione di Jenever e la massima "Good morning, let the stress begin"

Una selezione di Jenever e la massima “Good morning, let the stress begin”

Nonostante le dimensioni ridotte il De Ooievar è famoso per la storicità del palazzo e per la sua ampia scelta di Jenever. Qui si possono degustare sia i classici sia quelli invecchiati sia alcuni Jenever fruttati, ma non è possibile acquistare le bottiglie intere. Esposti in tutto il locale ci sono diversi pezzi antichi che non possono non attrarre l’occhio degli amanti del vintage. Il Jenever venduto in questo bar è molto apprezzato ed è prodotto dalla distilleria A.v.Wees. “De Ooievar” del 1782, che si trova in Driehoekstraat 10 ad Amsterdam. La distilleria è famosa per i suoi 14 Jenever, ma anche per i suoi bitter e per i tipici liquori olandesi dai nomi stravaganti, come per esempio “Le lacrime della moglie”, “Zuppa di pappagallo”, “tre volte tre” e “Le cinque e un quarto”.

Tra i Jenever a disposizione vi consigliamo il Loyaal Very Old Jenever, perfetto per chi ama il whisky, e l’Amsterdache Old Gin per chi preferisce qualcosa di più facile da bere e leggero. Se preferite tentare con qualcosa di completamente diverso provate il Roggenaer, il sapore non ha le caratteristiche proprie del Jenever o del gin, ma è certamente unico.

L’arredamento del De Ooievar conserva la stravaganza dei diversi gestori che si sono succeduti negli anni. Forse il particolare più buffo – e anche un po’ horror – è il tavolino retto da un clown. L’atmosfera è decisamente d’altri tempi e caotica, con quadri, poster e bottiglie ovunque, un vero e proprio paradiso per gli amanti del genere. Anche se non è la tappa che ci ha colpiti di più merita comunque una visita!

Il bancone

Il bancone

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2017 - ilGin.it Tutti i diritti riservati

7d37920198a2fd2d0bddadd645249b4c((((((((((((((((((((((((((