Carl Halen e i Gin Bottle 7

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

I Gin Bottle Seven, la band guidata da Carl Halen, ha creato brani impareggiabili, ma non hanno mai suonato senza una buona bottiglia di gin…

Non è certo raro incontrare in campo artistico personaggi che in modo quasi pittoresco sfruttano temi, concetti e cose della realtà di tutti i giorni, trasformandoli già per essi in messaggi forti e significativi.

E’ il caso di citare in musica il per molti sconosciuto in Europra, Carl Halen, musicista americano di tromba e cornetta dell’era del genere cosiddetto New Orleans degli anni ’40.

“Salivano sul palco abbastanza ubriachi, quasi al punto di vedere doppio”

Dopo una certa gavetta impostata su esibizioni dal vivo nel tipico ritmo Dixieland, Carl Halen riuscì a farsi conoscere ed apprezzare  in certi ambienti musicali al punto da diventare presto un bandleader.

Fu così che insieme ad altri musicisti come:

  • Banjo, Vocals–  Ian Carrol
  • Bass Saxophone– Jin Campbell
  • Clarinet– Martin Kollstedt
  • Cornet– Carl Halen
  • Drums– Tom Haver
  • Piano– Matt Fuchs
  • Trombone– Bob Butters

costituì quella che si chiamò subito Gin Bottle 7, un gruppo di musicisti che davvero a volte salivano sul palco abbastanza ubriachi e, dicevano alcuni, quasi sul punto di vedere doppio.

Tuttavia quando attaccavano, i loro brani erano impareggiabili e incantavano il pubblico.

Interessanti e originali sono le copertine di quegli anni dei primi dischi come questo pubblicato nel 1958:

Mirabile anche questa copertina:

Dal primo disco potete ascoltare, eseguito qui al pianoforte, il brano King Porter Stomp

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2017 - ilGin.it Tutti i diritti riservati

8463658d83b56df910792d6ec91e4484SSSSSSSSSSSSSSS