Martini Grand Prix: intervista a Patrizia Bevilacqua

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

Intervista a Patrizia Bevilacqua, unica Barlady della Terrazza Martini a Expo, ragazza forte e determinata, amante della semplicità e grande esperta di cocktail: ecco le sue ricette per ilGin.it

Al Martini Grand Prix svoltosi a Milano martedì 13 ottobre abbiamo conosciuto la bravissima Patrizia Bevilacqua, unica donna della Terrazza Martini a Expo: Patrizia è laureata in fotografia ed unisce la fotografia al mondo della ristorazione. Ci ha raccontato la sua storia e alcune delle sue ricette migliori. Enjoy and God Save the Gin.

ilGin.it: Come ti sei avvicinata al mondo dei cocktail?

Patrizia Bevilacqua: Sin da piccola ho amato questo mondo, mio papà era capo barman. A scuola mi sono iscritta all’Istituto Alberghiero e a 16 anni ho partecipato alla mia prima gara. Stavo andando a Parma con mio papà, che ha un certo punto mi ha chiesto se avevo un tailleur perché mi aveva iscritta a mia insaputa alla gara “Dame e Liquori”. Ho conquistato il terzo posto ed è stata una grande soddisfazione ed emozione.

iG: E poi com’è continuata la tua carriera?

PB: Ho fatto molte esperienze diverse. Ho lavorato in un hotel a Napoli, poi al Pachanka di Formentera, poi a Porto Cervo e sono arrivata a lavorare come freelance per Martini. Sono stata al Salone del Gusto e con Bargiornale ho portato avanti un progetto di rivisitazione di alcune ricette. Con Baritalia ho creato il drink “Epoca” assieme a Martini.

 

Patrizia Beveilacqua, barlady di Terrazza Martini a Expo 

Terrazza Martini all'Expo, luogo di lavoro di Patrizia Bevilacqua

Terrazza Martini all’Expo, luogo di lavoro di Patrizia Bevilacqua

iG: E ora lavori a Expo con Martini

PB: Sì, sono l’unica Barlady della Terrazza Martini. Sono una persona molto versatile e organizzata e quindi lavoro con loro anche per coordinare alcuni eventi come questo del Martini Grand Prix.

iG: Quali sono i cocktail più venduti alla terrazza Martini?

PB: Il Royal Bianco, col Prosecco Martini blu, e l’Ambrato, presentato per la prima volta a Expo con Vermouth Martini Ambrato e tonica.

iG: L’anno scorso hai vinto la gara Lady Drink – Trofeo Compagnia dei Caraibi con un cocktail a base di Xellent Gin, parlaci di questa esperienza

PB: Il cocktail con cui ho vinto la categoria pre dinner era “Adulterio“. Io ho inteso questa parola non tanto nel suo signficato di “tradimento” ma in quello di “cambiamento”, perché con questo cocktail volevo raccontare la mia storia e la mia evoluzione.

  • Lucano – Xellent Gin
  • Campari – Campari
  • Pernod Ricard Italia – De Kuyper Apricot brandy
  • Rinaldi – Marie Brizard triple sec
  • Tassoni – cedrata soda

Decorazione: zenzero candito Home Made e mirtillo essiccato

Nella finalissima ho creato un drink sul momento che é la rivisitazione dell’Americano. Il cocktail si chiama “ORA“, sempre ricoleggandomi al fatto che “ora è il MIO momento”.

  • Campari- Campari
  • Campari – Cinzano 1757
  • Campari – Frangelico
  • Compagnia dei Caraibi – 1724 Acqua Tonica

Decorazione: Limone Pompelmo

iG: Martini sta lanciando il nuovo Star of Bombay, lo hai provato? Cosa ne pensi?

PB: Non ho ancora avuto occasione di provarlo, ma so che sarà spettacolare. Ciò che amo del Bombay Sapphire è la sua particolarità nella semplicità, che lo rende versatile e facile da miscelare e sono certa che anche Star of Bombay sarà così.

iG: Qual è il tuo Gin Tonic preferito?

PB: Amo molto la semplicità, da come si evince dai miei cocktail. Non mi è mai piaciuto andare a sconvolgere quello che per me è la normalità storica di un drink.
Il mio gin tonic preferito  è con Bombay Sapphire e Schweppes  tonic.

 

– Qual è il tuo G&T preferito?
– Bombay Sapphire & Schweppes Tonic

Patrizia Bevilacqua

Patrizia Bevilacqua

iG: La tua ricetta per i lettori de ilGin.it?

PB: Utilizzo molto il gin, specialmente in miscelazione, per esempio ho sperimentato l’utilizzo della rucola Wasabi, caratterizzata da un particolare gusto piccante e molto aromatico. Questa novità aggiunge sapore e particolarità al cocktail.

La ricetta è:

Bombay Garden

  • 4 cl Gin Bombay Sapphire
  • 2 cl succo di limone
  • 1 cl zucchero liquido
  • 1 cl albume d uovo
  • Rucola Wasabi

Preparazione: aggiungere tutti gli ingredienti elencati, ghiaccio ed infine Rucola Wasabi

Shakerare il tutto e filtrare con un colino nella coppetta precedentemente raffreddata.

Decorazione: zest di limone
Metodo: Shaker
Bicchiere: coppetta champagne

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2018 - ilGin.it Tutti i diritti riservati

6b2695a3a14f3cb39f35f8031d5cd7e2SSSSSSSSSSSSSSSS