1616 Gin, il gin di Shakespeare


La Cotswolds Distillery, con sede nel Warwickshire, contea dell’Inghilterra nella regione delle Midlands Occidentali, famosa per essere il luogo di nascita di William Shakespeare, rende omaggio al Bardo con il lancio di 1616 Gin. Quest’anno sono passati 400 anni dalla morte di Shakespeare ed è quindi il momento perfetto per presentare questo gin speciale, basato su una ricetta del XVII secolo di un Jenever olandese e invecchiato in barili in quercia Americana che contenevano vino rosso.

Daniel Szor, fondatore e CEO della Cotswolds Distillery, ha spiegato le caratteristiche del nuovo 1616 Gin, che rappresenta una vera e propria innovazione anche per la distilleria. Innanzitutto è fatto principalmente con il loro malt whisky spirit e non con lo spirito neutro di base utilizzato normalmente per la maggior parte dei gin. Viene distillato tre volte con il ginepro e le altre botaniche d’epoca accuratamente selezionati e poi viene fatto invecchiare negli stessi barili di quercia Americana che contenevano vino rosso, utilizzati anche per invecchiare il Cotswolds Single Malt Whisky. “E’ il gin così come sarebbe stato fatto all’epoca di Shakespeare,” ha commentato Szor.

Con l’avvento del 2016, sono passati 400 anni dalla morte di William Shakespeare

La bottiglia di 1616 Gin, il gin in onore di Shakespeare

Il lancio ufficiale di 1616 Gin avverrà il 23 Aprile, a esattamente 400 anni dal giorno della morte di Shakespeare. L’etichetta sulla bottiglia figura una scena tratta da “La Tempesta” e presenta una citazione dal testo teatrale: “Hell is empty and all the devils are here” (l’Inferno è vuoto e tutti i diavoli sono qui). In commercio arriveranno solamente 2.000 bottiglie, acquistabili presso il negozio annesso alla distilleria oppure attraverso il sito internet della Cotswolds Distillery. 1616 Gin sarà inoltre disponibile in alcuni negozietti locali e presso Selfridges a Londra, che più avanti nell’anno verrà allestito in tema Shakesperiano sempre in celebrazione dell’anniversario.

Shakespeare sarebbe orgoglioso di questo gin in suo onore, del resto era certamente un amante delle bevute conviviali. Nell’Enrico IV, per esempio, si legge: “A man cannot make him laugh – but that’s no marvel; he drinks no wine” (Nessuno può farlo ridere, ma non c’è da meravigliarsene; non beve vino).

Non so voi, ma io voglio assolutamente provare questo 1616 Gin! Enjoy and God Save the Gin!

Fonti:

  1. http://www.thespiritsbusiness.com/2016/04/shakespeare-inspires-new-cotswolds-aged-gin/

Potrebbe interessarti...