Cardiff Dry Gin, il lancio del nuovo gin tutto gallese


Il Cardiff Dry Gin è stato creato grazie alla collaborazione tra la Eccentric Gin Distillery, i bartender e i consumatori gallesi. Questa estate la micro distilleria ha presentato tre dry gin sviluppati con stili differenti ai baristi e ad alcune persone comuni e ha chiesto loro di decidere quale fosse il migliore. Alla fine è stato selezionato in quanto generalmente favorito rispetto agli altri lo stile “dry and sour”, secco e aspro, contenente alcune botaniche particolari come rosmarino, acetosella, cumino dei prati e semi di finocchio.

“Si è trattato di un processo davvero entusiasmante, che ha coinvolto i migliori palati del settore del Sud del Galles, ma soprattutto ha coinvolto il pubblico gallese,” ha dichiarato il direttore della distilleria James Grey. “Il risultato è proprio interessante.”

Il Cardiff Dry Gin ha un gusto secco e aspro, in cui si colgono note di rosmarino, acetosella, cumino e finocchio

La bottiglia di Cardiff Dry Gin

Il Cardiff Dry Gin è stato ufficialmente messo in commercio il primo di ottobre durante il Gin Festival di Cardiff. Il gin ha una gradazione alcolica del 37.5% e ogni bottiglia costa tra le 25£ e le 28£. Per ora è disponibile solo presso Fine Wines Direct, Cheers Wine Merchants, The Vineking, Loki Wines, Hammonds di Knutsford and Speciality Drinks, ma la distilleria spera di allungare ulteriormente la lista. Il primo lotto conta solamente 600 bottiglie, le quali sono state imbottigliate la settimana scorsa, pochi giorni prima della presentazione al Gin Festival di Cardiff.

In maggio era trapelata la notizia che la Eccentric Gin, presso la sua sede nella città di Llantrisant, aveva avviato una collaborazione una cooperativa locale per la coltivazione di una rara varietà di ginepro croato. In questo modo il nuovo gin ha potuto usufruire di meno prodotti importati possibili. I dirigenti della disatilleria hanno infatti dichiarato: “A causa di una generale diminuzione dei cespugli di ginepro in tutto il Regno Unito ci siamo abbondantemente affidati all’importazione di bacche di ginepro essicate per produrre i nostri gin. Avendo unito le forze con i cittadini di Llantrisant, ora siamo in grado di piantare cespugli di ginepro raro nella terra comune, permettendoci di raggiungere un nuovo livello di tipicità e localizzazione con il nostro gin, per il quale già utilizziamo una vasta gamma di botaniche di provenienza locale.”

Beh, che dire… God Save the Gin also in Welsh!

Fonti:

  1. http://www.thespiritsbusiness.com/2015/09/cardiff-dry-gin-to-launch-next-month/

Potrebbe interessarti...