Diageo World Class 2016, chi sono i migliori bartender del mondo?


Diageo World Class è una delle più grandi competizioni del mondo incentrata sui luxury spirits. Ogni anno seleziona e premia i migliori bartender di oltre 50 Paesi e oggi vi presentiamo alcuni dei finalisti di Diageo World Class 2016, che si sfideranno alla finale mondiale che si terrà a settembre a Miami. I partecipanti non si sono limitati ad affrontare sfide durissime, ma hanno anche seguito un lungo percorso di training con i guru di Diageo, iniziato circa un anno fa.

I migliori cocktail del mondo preparati coi luxury spirits di Diageo

Mattia Pastori

Cominciamo con il vincitore italiano: Mattia Pastori del Mandarin Oriental di Milano è stato proclamato miglior bartender d’Italia 2016. Gli sfidanti si sono confrontati con i prodotti Reserve, una gamma di spirit e distillati del portfolio luxury di Diageo che comprende il gin Tanqueray No. TEN, il whisky single malt Talisker, Bulleit Bourbon, la vodka Ketel One, il rum Zacapa e la tequila Don Julio. La vittoria di Mattia è giunta al termine di una giornata densa di sfide: dalla prova ‘The Sensorium Castle’, nella quale ha saputo coinvolgere tutti i sensi dei giudici con il whisky Talisker Skye, passando dalla sfida ‘Night&day’ nella quale era richiesta la preparazione di due cocktail ‘pre e after Sunset’ con il gin Tanqueray No. TEN, per concludere con la prova di ‘The box of secrets’, uno scrigno segreto nel quale Mattia ha trovato gli ingredienti fra cui scegliere per il proprio drink. A determinare il suo successo è stato il cocktail fusion e glam “Take a Break in Milano”, in cui i prodotti storici europei incontrano la ricercatezza di Jinzu Gin, dove le note orientali di yuzo, dei fiori di ciliegio e del sake sposano la cultura del gin inglese. Questa è la ricetta:

  • 40ml Jinzu Gin
  • 30ml Bitter
  • 20ml Porto Rosso
  • 2 Sherbet Arancia e Cranberry
  • 1 Dash Lavanda Bitter

Preparazione: shaker servito in coppa cocktail ben fredda e guarnire con buccia d’arancia disidratata.

Il Campione di Diageo World Class 2016 UK è invece Aidan Bowie del Dandelyan di Londra. Aidan ha superato la singolare prova “The Art of Umami”: l’umami, identificato nel 1908, è uno dei gusti, assieme a amaro, aspro, dolce e salato, che ci permettono di discernere i vari sapori. Ha poi affrontato la prova segreta in collaborazione col laboratorio di Ricerca & Sviluppo di Diageo, la sfida Deconstruct/Reconstruct (un test di riconoscimento dei vari ingredienti e dei cocktail classici in cui vengono usati) e la Market Challenge dove tutti quanti i finalisti sono dovuti correre al mercato a comprare i propri ingredienti. La vittoria definitiva di Aidan è giunta con la Signature Serve Showcase Challenge grazie al suo cocktail a base di Gin Tanqueray No. TENVetiver Woodland Martini”:

  • 50ml Tanqueray No. TEN Gin
  • 10 ml Dolin dry infuso con Lemon Verbena
  • 7.5ml Manzanilla Sherry
  • 1 cucchiaio di soluzione al cetriolo (10:1)
  • 3 dash Aiden’s Vetiver bitters

Preparazione: agitare tutti gli ingredienti con ghiaccio e filtrare in una coppa ben fredda.

Aidan Bowie

James Barker

Invece il campione di Diageo World Class 2016 di Hong Kong & Macau è James Barker del 208 Duecento Otto di Hong Kong. Durante la prova di food pairing James ha creato il cocktail “First and Formosa” con Tanqueray No. TEN Gin, oolong tea dolce, sciroppo salato di zenzero, succo fresco di lime e soda, decorato con granita di zenzero sott’aceto, abbinato al piatto “Chinese Báhn Mì” preparato da Vicky Cheng del VEA, uno dei migliori ristoranti di Hong Kong, a base di testa di maiale, mousse di fegato di pollo, lardo iberico e jalapeño, servito su pane cinese fritto. Barker dice di essersi ispirato al “youtiao”, un piatto da colazione tipico di Taiwan e ai sapori salati e di sottaceto del piatto, infatti Taiwan nel 1895 era conosciuta come Repubblica di Formosa.

Boo Jing Heng del Jigger & Pony di Singapore, infine, è il campione di Diageo World Class 2016 del Sud-Est Asiatico. Jing ha sbaragliato gli altri 29 partecipanti provenienti da 6 diversi Paesi grazie al suo “A Lovely Affair”, un dessert cocktail, creato utilizzando fagioli Azuki Giapponesi. Il drink preferito di Boo Jing Heng è il Martini (con l’oliva) e durante una delle prove ha creato l’originale cocktail “Song of the Sea” che unisce i sapori di un gimlet e di un gin tonic in un martini (sì, è decisamente alcolico!).

Questi quattro bartender eccezionali e gli altri finalisti si sfideranno a settembre a Miami alla global final. Non abbiamo ancora una data ufficiale, ma comunque in bocca al lupo a tutti! Per maggiori informazioni: https://www.theworldclassclub.com

Boo Jing Heng


Potrebbe interessarti...