Gin Day: full immersion nel meraviglioso mondo del gin

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

La redazione de ilGin.it è andata in spedizione a Milano al Gin Day e ha provato per voi tutte le novità italiane e internazionali. Vanessa racconta la sua esperienza tra aromi e sapori che stupiranno i giners dai gusti più svariati

Al Gin Day di Milano domenica 13 e lunedì 14 settembre 2015 abbiamo degustato moltissimi gin eccezionali e, girando di stand in stand, abbiamo ascoltato le storie e le caratteristiche dei diversi gin direttamente da coloro che li producono o che li distribuiscono. Come Alice nella tana del Bianconiglio, siamo stati catapultati in un mondo meraviglioso con i suoi profumi, sapori e colori unici.

Il mondo dei distillati ha sempre tanto da offrire e nel breve spazio di questo articolo vi darò un breve assaggio di quello che ho provato durante il Gin Day, una panoramica delle novità da tenere d’occhio. Seguiranno gustosi approfondimenti nelle prossime settimane.

Z44 Gin è stata la prima tappa al nostro Gin Day

Z44 Gin è stata la prima tappa al nostro Gin Day

Tovel's Gin

Tovel Gin, distillato trentino

L’alpino Z44 è la mia prima tappa. Il master distiller ha raccontato ai visitatori come ha fatto a ricreare i profumi e i sapori delle montagne all’interno del suo gin.

La seconda tappa ha coinvolto i vari stand dei gin distribuiti da Onesti Group. Abbiamo provato le due novità presentate al Gin Day: il Generous Gin, un gin equilibrato ed elegante anche nel packaging, e il MOM, dal sapore dolce dove i frutti di bosco la fanno da padrone.

Segue lo stand di Tanqueray, che ha presentato il suo Bloomsbury Gin, secco e floreale, fatto con ginepro toscano, ricordate? Ne avevamo parlato a inizio estate in anteprima nazionale.

Era presente anche Tovel Gin, un altro gin delle nostre montagne, un london dry dall’anima trentina. Potete leggere la nostra intervista al master distiller Gianluigi Valentini a questo link.

Nello stand di Mixer abbiamo assaggiato i Genever Wenneker, prodotti in Olanda secondo le ricette tradizionali. Oltre al Wenneker Elderflower Dry Gin, profumato e floreale, c’era anche la possibilità di provare Olifant Gin, un london dry massiccio e oleoso che ben si sposa con gli agrumi.

Tra i gin gli altri siamo stati felici di degustare il BCN Gin, così intenso e profumato e il Solo Wild Gin, un gin proveniente dalla Sardegna fatto unicamente con le bacche di ginepro che crescono selvagge sull’isola, dal sapore ricco e dalla consistenza oleosa.

Sempre dalla Sardegna arriva Ginius di Silvio Carta, un gin corposo, fatto solo con botaniche sarde tra le quali foglie di mirto, timo, salvia e bacche di ginepro grandi e verdi ricche di oli essenziali. Pigskin gin contiene le stesse botaniche di Ginius ma in quantità doppia ed è lasciato riposare in botti di castagno; il nome deriva dal fatto che mentre il master distiller era in cerca delle botaniche si è ritrovato circondato dai cinghiali.

Una vera scoperta è stato il Polugar N.10, che si ispira a un distillato Russo molto antico e che viene appunto prodotto in Russia. Interessante il +5, nato da un progetto segreto di alcuni ragazzi di Milano e presentato con una bottiglia in edizione limitata solo per il Gin Day.

BCN Gin, un'interessante gin spagnolo molto morbido

BCN Gin, un’interessante gin spagnolo molto morbido

Greedy Gin, nonostante il nome è un gin 100% italiano

Greedy Gin, nonostante il nome è un gin 100% italiano

Gli amanti del biologico non sono rimasti delusi grazie al Juniper Green, certificato in Galles e prodotto a Londra, è biodinamico garantito. Anche gli amanti della tradizione e delle cose semplici ma buone hanno avuto la loro soddisfazione con Occitan Dry Gin, un gin “povero”, con solo tre botaniche di quelle che si trovano nell’orto di casa, e prodotto da una distilleria di Cuneo della fine dell’800, forse una delle prime a produrre gin in Italia.

Abbiamo provato le tre varianti del Gin Bordiga: la versione dry, con otto botaniche, ottimo per i gin tonic; la versione rosa, con nove botaniche fra le quali i boccioli di rosa; la versione “smoke” con botaniche affumicate, ottimo anche bevuto da solo.

Un altro gin italiano, ma prodotto a Londra, che ha riscosso successo è il The Greedy, un gin estremamente profumato, dalle note agrumate, floreali e balsamiche, perfetto per i cocktail.

Il London N.3 è un london dry tradizionale e bilanciato, consigliato per un buon Martini dry per via del suo sapore secco e deciso. Chi invece preferisce il sapore balsamico amerà il Braltar Spanish Dry Gin e il Marconi 46, tutto italiano e distillato a bassa temperatura con un alambicco che lavora sottovuoto. Oppure se preferite i profumi floreali e il gusto morbido arriva dalla Francia il G’Vine, distillato con l’uva.

Degno di nota è Silent Pool, il gin di una piccola distilleria appena fuori Londra che produce tutto a kilometro zero con uno dei pochi alambicchi ancora esistenti scaldato a legna.

Infine fra gli stand dei gin tedeschi abbiamo  provato le due versioni del Ferdinand’s Saar, Dry e Quince; The Duke, con malto e luppolo tra le botaniche; il Windspiel, prodotto a partire da un distillato neutro a base di patate. Diciamo che ciò che accomuna il gusto tedesco è la tendenza a lasciar trapelare in bocca l’alcolicità del distillato, perfetti quindi per chi ama i sapori forti e quella leggera sensazione di bruciore sulla lingua.

Tra gli stand che invece non proponevano gin, interessante quello di 4Spirits che propone alcuni diversi kit di botaniche trattate esattamente come fossero medicinali: vengono infatti vendute in provetta con tanto di bugiardino.

A presto gli approfondimenti sui gin e i prodotti che hanno reso così speciale questo Gin Day! Stay Tuned e God Save the Gin!

Silent Pool Gin, creato con una riserva d'acqua "maledetta"

Silent Pool Gin, creato con una riserva d’acqua “maledetta”

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2017 - ilGin.it Tutti i diritti riservati

3ca73ecb189a62f596f6740b42be7827vvv