Gin Masters 2017: i brand vincitori

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

Una pioggia di medaglie per i migliori gin del mondo sono arrivate alla gara Gin Masters 2017 organizzata da The Spirit Business

Anche quest’anno The Spirit Business ha indetto la sua Gin Masters Competitions e i giudici hanno scelto i brand vincitori delle medaglie Gin Masters 2017. Secondo la rivista online il risultato più positivo riguarda la constatazione che l’enorme crescita della categoria del gin non ha intaccato la qualità dei prodotti, ma il contrario. La grande varietà e la continua sperimentazione si sono rivelati fattori decisamente positivi per la categoria. Sono stati ben 150 i gin che i 16 esperti hanno dovuto giudicare tramite blind tasting e la scelta è stata quanto mai ardua. I punteggi sono stati dati valutando aspetto, naso, gusto e bilanciamento complessivo. Ma vediamo adesso, per ogni categoria, i vincitori di Gin Masters 2017.

Sperimentazione e innovazione sono la chiave del successo della categoria del gin

Giudici Panel 1: Ben Lindsay, direttore di Garnish Communications; Ben Manchester, bar manager del Hubbard and Bell; Brian Calleja, bar manager del Bloomsbury Club; Amy Hopkins, deputy editor di The Spirits Business

Giudici Panel 2: Tobias Gorn, del whisky and cigar bar Boisdale; Rui Costa, head bartender del Pollen Street Social; Jason Window, business development manager del Mr Fogg’s Gin Parlour; Sarah Duffill, bar manager di The Trading House

Giudici Panel 3: David T Smith, fondatore del Craft Distilling Expo; Cherry Constable, scrittrice freelance; Nikolai Clerc, bar manager del Street XO; Sam Mitchell, bar manager del Gillray’s (Marriott Hotels)

Giuria Panel 4: Krisane Sherry, editor of The Spirits Business; Nicola Thomson, direttore di 1571; Luca Cordiglieri, presidente del UKBG; Anna Marnez, head bartender del Street XO

(L­R): Nikolai Clerc, Anna Martinez, Luca Cordiglieri, Kristiane Sherry, Sam Mitchell, David T Smith, Jason Window, Tobias Gorn, Rui Costa, Ben Lindsay, Sarah Duffill, Cherry Constable, Nicola Thomson, Amy Hopkins, Ben Manchester, Brian Calleja

Vincitori:

Categoria Standard Gin: Oliver Cromwell London Dry Gin – medaglia d’argento

Categoria Premium:

  • Brecon Gin Special Reserve – medaglia d’oro
  • Greenall’s Extra Reserve – medaglia d’argento
  • Barrister Gin – medaglia d’argento

Categoria Super Premium:

  • Sir Edmond Gin – Master Medal (è stato il gin più lodato)
  • Siegfried Rheinland Dry Gin – Master Medal
  • Tanqueray Rangpur – Master Medal
  • Thomas Dakin – Master Medal
  • Listoke 1777 Irish Gin – Master Medal
  • Makar Glasgow Gin – Master Medal
  • Sono state assegnate anche 13 medaglie d’oro e 9 medaglie d’argento.

Categoria Ultra Premium: non sono state assegnate Master Medals, ma sono state date ben 12 medaglie d’oro (tra cui Tiger Gin e Masons Yorkshire Gin Tea Edition, Lavender Edition e Original) e 10 d’argento, però i giudici hanno rilevato una certa carenza nella sperimentazione per quel che concerne questa categoria.

Categoria London Dry Gin:

  • Catz Dry Gin – Master Medal
  • Più 18 medaglie d’oro e 13 d’argento

Categoria Old Tom:

  • Citadelle Gin No Mistake Old Tom Gin – Master Medal (secondo i giudici l’invecchiamento del gin funziona alla perfezione nello stile Old Tom)
  • Bathtub Gin – medaglia d’oro
  • Hernö – medaglia d’oro
  • Makar – medaglia d’argento
  • Barrister – medaglia d’argento

Categoria Contemporary:

  • Four Pillars Spiced Negroni Gin – Master Medal
  • Hernö Old Tom Gin – Master Medal

Categoria Microdistillery: Un caso d’eccezione: tutti i partecipanti hanno ricevuto una medaglia d’oro (fra questi Bullards Norwich Dry Gin e Spruce Gin)

Categoria Organic Gin (gin biologici):

  • Hernö Old Tom Gin – medaglia d’oro
  • Hernö Gin – medaglia d’argento

Categoria Genever:

  • Smeets Extra – medaglia d’oro
  • By The Dutch Old genever – medaglia d’argento

Categoria Cask Aged:

  • Martin Miller’s 9 Moons Barrel-Aged Gin – Master Medal
  • Copenhagen Oak Gin – Master Medal
  • Makar Cask Aged Gin – Master Medal
  • Citadelle Gin reserve – Master Medal
  • Hernö Juniper Cask – Master Medal
  • Più 8 medaglie d’oro e 3 d’argento.

Categoria Navy Strength:

  • Hernö Navy Strength Gin – Master Medal
  • Four Pillars Navy Strength Gin – Master Medal
  • Più 7 medaglie d’oro e 2 d’argento.

Categoria Sloe Gin: 4 medaglie d’oro (fra cui Elephant Sloe gin) e 2 d’argento.

Categoria Flavoured Gin:

  • Spit Roasted Pineapple Gin Batch 1 – Master Medal
  • Cherry Gin – Master Medal

 

L’elenco completo delle medaglie assegnate a questo link: https://www.thespiritsbusiness.com/2017/07/the-gin-masters-2017-results/

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2017 - ilGin.it Tutti i diritti riservati

d24fc75a06f049d64c9fd63ed464de95MMMMMMMMMMMMMMMMM