Liqueur Masters 2017: premiati anche gin ed eccellenze italiane

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

liqueur masters 2017

I risultati dei Liqueur Masters 2017 mostrano perché l’Italia deve farsi valere di più e in quali modi il gin può emergere in diverse categorie

Quest’anno l’assegnazione delle medaglie durante la manifestazione internazionale Liqueur Masters 2017 è interessante anche per noi amanti del gin, da una parte perché lo Sloe Gin è stato ammesso nella categoria, dall’altra perché anche i gin liqueur si stanno facendo strada collezionando premi. Vogliamo poi aggiungere una nota riguardante i prodotti italiani che stanno conquistando l’Europa, sempre più numerosi e sempre molto apprezzati.

“La categoria dei liquori lotta da tempo contro una stallo nelle vendite”

Più l’attenzione alla cura e alla qualità nella preparazione dei cocktail cresce, più la categoria dei liquori è stimolata a innovarsi, sperimentare e aumentare la qualità dei prodotti destinati anche alla miscelazione. La categoria, però, sta subendo uno stallo delle vendite sin dal 2016 e molti brand stanno cercando di superare questa situazione stagnante rincorrendo alcune tendenze del momento, come l’attenzione all’artigianalità e la produzione in piccoli lotti. I brand, inoltre, devono scontrarsi con la tendenza dei consumatori a ricercare prodotti a basso contenuto calorico (un liquore, per definizione, deve avere almeno 100g di zucchero per litro) e, poiché questi ultimi sono disposti a fare eccezioni se ne vale la pena, i Liqueur Masters 2017 si sono posti l’obiettivo di aiutarli stabilire criteri qualitativi.

liqueur masters 2017

Una dei giudici durante la blind tasting dei Liqueur Masters 2017

I Liqueur Masters 2017 si sono svolti al cocktail bar Bunga Bunga a Battersea, a Londra, dove i giudici hanno effettuato una blind tasting (assaggio bendati) dei liquori in gara, valutandone l’aroma, il sapore e il bilanciamento complessivo. La giuria è stata divisa in due gruppi, il primo presieduto da Amy Hopkins, editor di The Spirits Business, e composto da Jason Window, proprietario del of Bunga Bunga, e dal drinks consultant italiano Andrea Carozzo; il secondo presieduto da Tobias Gorn, group wine and cigar buyer presso Boisdale, e composto da Nicola Thomson, direttore presso Fifteen71, e da Aisling Fisher, business development manager presso Inception Group.

I liquori sono stati divisi nelle seguenti categorie: erbacei, fruttati, floreali, al Sambuco, Amaretto, albicocca, cassis (ribes), cioccolato, caffè, toffee (caramello), cream, Irish cream. I risultati dei Liqueur Masters 2017 più interessanti per noi amanti del gin sono la medaglia d’argento conquistata da Bathtub Sloe Gin nella categoria “fruttati” e quella assegnata al Gin Cream Liqueur Silver di Spirits of Harrogate nella categoria “Cream”. Siamo davvero contenti che uno Sloe Gin e un Gin Liqueur abbiano ricevuto prestigiose medaglie e speriamo che il prossimo anno siamo molti di più i brand di questo tipo che vorranno partecipare e che si aggiudicheranno altre medaglie, anche perché non c’è dubbio riguardo la qualità e l’originalità che caratterizza oggi il mondo del gin. Purtroppo, nonostante la grande tradizione italiana di liquori, i gin liqueur non sono ancora molto diffusi nel nostro Paese, ma non è da escludere che prendano piede, soprattutto se i bartender decideranno di cominciare a sperimentare nuovi drink con queste basi. Anche lo Sloe Gin, tipico inglese, non è noto in Italia, ma ha tutte le carte per farsi amare anche da noi; inoltre abbiamo scoperto che uno spritz alternativo con Sloe Gin e Prosecco è buonissimo e da provare!

Vuoi provare un Gin Liqueur al Cacao tutto italiano? Su GinShop trovi 1528, perfetto anche come regalo di Natale: mettiti avanti con lo shopping natalizio!

Oppure assaggia uno Sloe Gin di alta qualità! Su GinShop sono disponibili Juniper Green Organic Sloe Gin, 100% biologico, Elephant Sloe Gin, il gin che protegge gli elefanti, e  Filliers Dry 28 Sloe Gin, lo speziato gin belga di Filliers!

liqueur masters 2017

Bathtub Sloe Gin

Concludiamo con una menzione speciale che non riguarda il gin, ma le eccellenze italiane, infatti fra i prodotti premiati possiamo congratularci solamente con un brand italiano e cioè Bottega, che si è conquistato due medaglie d’argento, una nella categoria “cioccolato” con il suo Nero Bottega e una nella categoria “cream” con il suo liquore al Pistacchio. Congratulazioni a Bottega, ma esortiamo i tanti produttori italiani di liquori di qualità a farsi avanti per dare all’Italia il lustro che merita e conquistando più medaglie, soprattutto considerando che l’unico Limoncello ad aver avuto una medaglia è il Villa Massa, con limoni di Sorrento, ma di proprietà di un’azienda spagnola, mentre l’unico Amaretto premiato nella sua categoria è il Bellucci, prodotto da Aldi UK, una catena di supermercati inglese che lo vende a meno di cinque Sterline! Considerando che stiamo parlando di liquori tipici italiani abbiamo l’obbligo di farci valere!

Qui trovate l’elenco completo delle medaglie assegnate ai Liqueur Masters 2017: https://www.thespiritsbusiness.com/2017/11/the-liqueur-masters-2017-results/2/

Info su Sloe Gin: http://ilgin.it/curiosita/come-fare-sloe-gin/

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2017 - ilGin.it Tutti i diritti riservati

8fa32f2172c7ff5798220bbf8460f8d3iiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii