Lobstar gin: il primo gin all’aragosta


Va molto di moda mischiare ingredienti bizzarri nei cocktail e probabilmente nessuno si meraviglia più di tanto quando si trova le cose più strane nel proprio bicchiere. Eppure un certo stupore rimane e questa tendenza non finirà tanto presto, anzi, si diffonde sempre più.

Su questo trend si pone Kristof Murrannes, lo chef belga del ristorante stellato Michelin Ter Leepe, che ha annunciato il lancio di un gin con infusione di aragosta, frutto di mesi di sperimentazioni facendo macerare il crostaceo nell’alcol e dando vita a Lobstar Premium Marine Gin.

Allo Chef Marranes del ristorante stellato Ter Leepe serviva uno spirito che si accompagnasse al suo menù a base di aragosta

Lobstar Gin, primo gin all’aragosta

La ragione di questa scelta originale, dice lo Chef Marranes, è che aveva bisogno di uno spirito che si accompagnasse al suo menù a base di aragosta. Quindi ha preso per le pinze l’animaletto destinato alla zuppa di pesce e lo ha immerso nell’alcol puro per due giorni, poi ha distillato il liquido e lo ha mischiato con gin normale. Il risultato è dolce e salmastro allo stesso tempo.

Nel suo ristorante il Lobstar verrà servito con acqua tonica a lato, assieme a prezzemolo, citronella e lime. Suggerisce di provarlo non solo come accompagnamento al pasto ma anche come aperitivo.

Nonostante le proteste degli animalisti, lo chef sostiene fermamente che le aragoste non soffrono quando vengono immerse nell’alcol. Lasciamo che ognuno di voi si schieri dalla parte che crede più opportuna ed evitatelo pure se siete d’accordo con gli attivisti. Non fatevelo scappare se invece volete portare il vostro banchetto a base di crostacei a un nuovo incredibile livello.

Il Lobstar Premium Marine Gin, prodotto in un piccolo lotto con l’aiuto della distilleria Spirits by Design, sarà in vendita a partire dalla fine di Aprile 2015, al costo di 63$ a bottiglia.

Fonti:

  1. http://liquor.com/articles/lobster-gin/

Potrebbe interessarti...