I nuovi gin del mese: da quello analcolico ai gin che cambiano colore

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

Tre gin che cambiano colore con l’acqua tonica, un nuovo gin analcolico, nuova varianti di Masons gin e di Whitley Neill e molto di più… solo su ilGin.it!

Labdanum: Creato da Surendran & Bownes, Labdanum viene descritto come “un’alternativa disintossicante ai distillati per i bevitori” ed è una bevanda analcolica che riproduce i sapori e gli aromi del gin. Il distiller aveva già sviluppato un “gin” analcolico nel 2015 per conto di un hotel di Londra e ora propone sul mercato questo altro prodotto, che non è l’unico “gin” analcolico, ma che di sicuro fa parlare di sè. Labdanum è biologico, vegano e senz’alcol, simile a un London Dry come profilo aromatico, ma più complesso e profumato. Alle note del ginepro, infatti, si uniscono quelle di fava Tonka, assenzio, acqua di rose, mirtillo, giaggiolo, coriandolo, cannella, cardamomo e chiodi di garofano, completando così il profilo con note erbacee, floreali e speziate. Il nome deriva da un’altra delle botaniche utilizzate, il labdanum, una resina che aggiunge una forte nota di ambra. Le bottiglie da 50cl sono disponibili in UK al costo di 30£.

Masons Peppered Pear Gin: Questa edizione limitata di Masons Dry Yorkshire Gin è distillata in piccoli lotti con tradizionale metodo London Dry in alambicco di rame e sprigiona incredibili note appena dolci date dalla distillazione con peperoni e pere. I coniugi Mason, fondatori della distilleria nello Yorkshire inglese, sono sempre alla ricerca di nuovi prodotti da proporre, sperimentando e creando con le botaniche per espandere il loro range di gin premium. l’edizione limitata non è distribuita in Italia, ma su GinShop sono disponibili Masons Dry Yorkshire Gin, Masons Tea Edition e Masons Lavender Edition.

Apothecary Rose Gin; Lavender & Echinacea Gin; Chamomile and Cornflower Gin: The Old Curiosity Distillery di Edimburgo lancia una gamma di tre gin che cambiano colore a contatto con l’acqua tonica. Si ispirano alla farmaceutica, sono privi di sostanze chimiche e di zuccheri aggiunti e sono stati creati dall’erborista scozzese Hamish Martin, proprietario del Secret Herb Garden, dove coltiva, raccoglie, secca e infonde le sue botaniche floreali. I tre gin, di gradazione 39% Vol, cambiano colore a contatto con la tonica grazie a proprietà naturali degli ingredienti utilizzati e sono venduti in Scozia e in pochi rivenditori selezionati al prezzo di 42£ per ogni bottiglia da 50cl. Guarda il video.

Whitley Neill Blood Orange Gin e Whitley Neill Raspberry Gin: Halewood Wines & Spirits aggiunge due nuove varianti alla gamma Whitley Neill, già comprendente Original Handcrafted Gin, Quince Gin e Rhubarb & Ginger Gin. La versione all’arancia rossa ha un rinfrescante e intenso aroma di arancia, con leggere note di liquirizia e coriandolo, mentre quella al lampone sprigiona le golose e intense note aspre del frutto rosso. Whitley Neill punta al mercato di coloro che, una volta avvicinati al gin classico, vanno alla ricerca di nuovi sapori e aromatizzazioni, ma hanno un occhio di riguardo anche verso la cultura del cocktail in forte espansione in questo momento. I gin hanno una gradazione del 43% vol. e sono venduti in UK al prezzo di 26£. Whitley Neill Original Handcrafted Gin è disponibile in Italia su GinShop.

Glagow Gin: Gleann Mor Spirits, dopo l’uscita di Leith gin, lancia il secondo gin della sua gamma geografica, dedicato alla città di Glasgow. Karin Mair, fondatore del brand, ha descritto il gin come “divertente e giocoso come il senso dell’umorismo degli abitanti di Glasgow” e ha dichiarato che volevano creare un gin moderno e ricco di sapore, ma anche abbastanza delicato da sposarsi bene con la tonica e da costituire un ottimo ingrediente per i cocktail. Leggero, fresco e fruttato, rappresenta un’alternativa ai gin più classici. Sulla bottiglia si vede l’iconica immagine della città con il Duca di Wellington.

Town Branch Gin: Lasciamo infine il Regno Unito e andiamo negli USA, dove la distilleria del Kentucky Town Branch Distillery ha lanciato il suo primo gin. Fra le botaniche troviamo ginepro, coriandolo, noce moscata, buccia d’arancia e di limone assieme al purple coneflower tipico del Kentucky. Il master distiller Mark Coffman ha detto di aver collaborato con le tante distillerie artigianali dello stato per la ricerca di nuove idee ed è stata un’esperienza entusiasmante. Al momento il gin è in vendita solamente presso il centro visitatori della distilleria.

 

Fonti:

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2018 - ilGin.it Tutti i diritti riservati

f29a3abbf7928ea176fae3eb6ba989e5uuuuuuuuuuuuu