Oxford Distillery lancia campagna di crowdfunding per aprire centro visitatori


The Oxford Artisan Distillery (TOAD) è una piccola e recente distilleria che lavora a stretto contatto con l’Università di Oxford e che per ora produce pochi spiriti, di cui il primo è un gin, in modo del tutto artigianale. Nel tentativo di espandersi TOAD ha lanciato una campagna di crowdfunding per mettere insieme un milione di Sterline destinate alla realizzazione di un centro per i visitatori corredato di bar e ristorante.

Sono molto numerose le distillerie inglesi che sono riuscite ad espandersi grazie al crowdfunding

La particolarità della Oxford Distillery è stata quella di essere una delle prime al mondo ad utilizzare antiche varietà di grano per produrre la base dei distillati, in parte coltivato direttamente da loro nel sito della distilleria, che un tempo era una fattoria situata a South Park. Già per il lancio dell’azienda erano riusciti a ottenere più di un milione di Sterline attraverso il crowdfunding e ora sperano di raggiungere lo stesso risultato con questo ambizioso progetto di espansione.

Il progetto del centro visitatori della Oxford Artisan Distillery

La campagna di crowdfunding sarebbe dovuta partire verso la fine di ottobre, ma sul sito web della Oxford Distillery https://www.spiritoftoad.com/ il lancio risulta anora sospeso. In ogni caso il progetto del centro visitatori, secondo quanto dichiarato nel comunicato stampa diffuso da TOAD, prevede l’apertura di un bar e di un ristorante che serviranno sia i visitatori della distilleria sia quelli del parco naturale, ma anche chi frequenta la Oxford Brookes Univesity e due ospedali limitrofi. La parte del centro che sarà rivolta verso la distilleria verrà ricoperta di rame per richiamare il materiale degli alambicchi contenuti all’interno, mentre il resto della struttura sarà ricoperto in legno annerito, che richiama l’interno dei barili di whisky, ma scelto soprattutto in quanto materiale naturale e adatto al parco.

Il progetto è stato creato dallo studio di architetti Jessop and Cook e, in caso di successo della campagna fondi, la costruzione dovrebbe cominciare nell’autunno del 2018. Secondo gli accordi presi con l’Oxford Preservation Trust, la struttura e i suoi servizi saranno accessibili al pubblico e, almeno inizialmente, creerà minimo 25 nuovi posti di lavoro. Nel piano è inclusa la creazione di una sala di degustazione per i visitatori della Oxford Distillery, che potranno così assaggiare i loro spiriti, cioè gin (venduto al prezzo di 39.50£ a bottiglia), vodka, assenzio e rye whisky. Buona fortuna e God Save the Gin!


Potrebbe interessarti...