Una rondine non fa primavera… ma i gin stagionali si!

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

Questa primavera fatti tentare da due fresche novità: Rock Rose Gin Spring Edition e Glendalough Wild Spring Botanical Gin

Una primavera strabiliante per gli amanti del gin! Tante novità, lanci di prodotto ed eventi, ma soprattutto imperdibile edizioni limitate stagionali! Oggi ve ne presentiamo due: Rock Rose Gin Spring Edition e Glendalough Wild Spring Botanical Gin.

La distilleria più “nordica” del Regno Unito, la Dunnet Bay Distillery lanciò Rock Rose Gin nel 2015, alla quale è seguita pochi mesi dopo la versione navy strenght. I coniugi Martin e Claire Murray sono i produttori di questo gin artigianale, che contiene botaniche tradizionali e locali, raccolte a mano sulle colline e sulle scogliere che circondano la distilleria, e questa primavera ci deliziano con il nuovo Rock Rose Gin Spring Edition. Questa edizione stagionale ha sapori e aromi più freschi e frizzante ed è presentato nella bottiglia di ceramica con le tonalità primaverili del verde e del giallo. Il prezzo è di circa 37.59£.

Arriva la primavera e arrivano i gin primaverili in edizione limitata!

Le bottiglie di Rock Rose Spring Edition e Glendalough Wild Spring Botanical Gin

Le bottiglie di Rock Rose Spring Edition e Glendalough Wild Spring Botanical Gin

“Il lancio delle nostre Seasonal Editions ci dà un’opportunità ancora più grande di dare espressione al nostro patrimonio locale e alle nostre origini nella contea di Caithness (Scozia) attraverso i nostri gin, “ha commentato Martin Murray. “Crediamo che costituiscano un grande regalo per gli amanti del gin e per i collezionisti e avranno una forte presenza anche nei bar.”

La Glendalough Distillery, allocata nella contea di Wicklow in Irlanda, ogni anno presenta quattro edizioni limitate, una per ogni stagione. Dopo il Wild Autumn Botanical segue ora il Glendalough Wild Spring Botanical Gin. La particolarità dei gin di Glendalough è che le botaniche vengono raccolte lo stesso giorno della distillazione del gin, così da garantire “un sapore più pieno”.

Anche in questo caso gli ingredienti (ginepro, coriandolo, angelica, buccia d’arancia, mandorla amara e radice di giaggiolo) vengono raccolti a mano nei dintorni della distilleria. La nuova edizione stagionale, in aggiunta a queste botaniche, presenta piante davvero particolari, selvatiche e primaverili: fiori di ginestra, Asperula (o stellina odorosa), acetosella, foglie di faggio, menta acquatica, foglie di mora, tarassaco (volgarmente chiamato Dente di Leone o Piscialetto), attaccamani (nome scientifico: Galium aparine), finocchiella, ribes nero, foglie di betulla, Sap Scots e pino.

Sono state prodotte solamente 3.000 bottiglie di Glendalough Spring Botanical Gin e ognuna presenta l’immagine della campagna irlandese  e la data in cui sono stati raccolti gli ingredienti e distillato il gin.

Enjoy the Springtime and God Save the Gin!

Fonti:

  1. http://www.thespiritsbusiness.com/2016/04/glendalough-distillery-release-springtime-gin/
  2. http://www.thespiritsbusiness.com/2016/04/rock-rose-gin-launches-new-seasonal-variants/
Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2018 - ilGin.it Tutti i diritti riservati

b244044a27c0eaed830c9025b048cea9)))))))))))))))))))))