Sipsmith nega le voci: nessun gas letale nella distilleria

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

Sipsmith descrive come “ridicole” le voci che accusano la distilleria di aver creato per sbaglio un gas letale durante alcuni esperimenti.

Un odore sospetto circonda la distilleria. Panico o solo gossip? Ecco come un vecchio anedotto può diventare materia da giornaletto scandalistico!

La storia è apparsa tempo fa su alcuni giornali scandalistici fra i quali il Sun e il Daily Mail. Secondo i tabloid durante alcuni esperimenti per creare un gin aromatizato alla senape il team della distilleria Sipsmith ha sprigionato per sbaglio iprite (in inglese “mustard gas”), un gas chimico letale utilizzato come arma durante la Prima Guerra Mondiale, e la distilleria è stata evacuata.

Gas tossici alla distilleria Sipsmith o solo gossip?

Sam Galsworthy, co-fondatore della distilleria Sipsmith, nega le voci sul rilascio dell'iprite (mustard gas) nella distilleria

Sam Galsworthy, co-fondatore della distilleria Sipsmith, nega le voci sul rilascio dell’iprite (mustard gas) nella distilleria

Sam Galsworthy, co-fondatore della distilleria Sipsmith, ha definito questa storia “ridicola”. I tabloid hanno mal interpretato un fatto avvenuto circa cinque anni fa. Un odore di senape (“mustard” in inglese”) si è sprigionato davvero nella distilleria in seguito ad alcuni esperimenti per creare un gin alla senape, ma non è mai stato accidentalmente creato nessun gas letale.

“Quattro anni e mezzo fa nella nostra sede di Hammersmith abbiamo aggiunto al distillato una polvere di senape molto forte e in breve tempo durante la distillazione l’odore si è diffuso nella distilleria. Abbiamo fermato l’alambicco e aperto una finestra. Non c’è stata nessuna evacuazione e nessuno è stato esposto a qualcosa di anche solo lontanamente pericoloso. Abbiamo un record impressionante per quel che riguarda la sicurezza” ha dichiarato Galsworthy a The Spirit Business.

Di fatto il nocivo mustard gas non si produce utilizzando la senape. E’ una sostanza a base di zolfo e riprodurla per sbaglio in una distilleria è alquanto improbabile. Il nome del gas utilizzato durante la Guerra è dovuto al suo ben riconoscibile odore speziato simile alla senape e causa cecità, irritazioni cutanee e bruciature letali.

Per fortuna nulla di tutto ciò può accadere col gin e siamo ben contenti che Sipsmith continui a sperimentare, innovare e sorprenderci con distillati eccezionali. Quindi nessuna preoccupazione, enjoy and God Save the Gin!

Fonti:

  1. http://www.thedrinksbusiness.com/2016/01/sipsmith-dispels-ridiculous-mustard-gas-story/
Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2018 - ilGin.it Tutti i diritti riservati

220e9e0fdd115ba55b4b3a4cdfeb9ec2zzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz