Top 3 cocktail ispirati a mostri leggendari

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

Tre ricette di tre cocktail a base di gin i cui nomi si ispirano ad alcune creature mitiche come il mostro di Loch Ness, lo Yeti e il Chupacabra

Tre ricette di tre cocktail a base di gin, ovviamente, i cui nomi si ispirano ad alcune creature mitiche come il mostro di Loch Ness, lo Yeti e il Chupacabra. Non perdetevi nessuno di questi tre drink da brivido, potete prepararli a casa vostra seguendo queste facili ricette!

E tu quale mostro preferisci?

1. Chupacabra

La storia di questo mostro succhiasangue viene dall’America Latina e si è poi diffusa anche in alcune parti degli USA. C’è chi dice di averlo incontrato e di essere sopravvissuto per raccontarlo, noi ci accontentiamo di vedere e gustare il cocktail che ne porta il nome.

  • 3 pezzetti di peperoncino
  • 15ml di nettare di agave
  • 45 ml di gin
  • 20ml di liquore ai fiori di sambuco
  • 15ml di succo di limone fresco
  • 15ml di succo di lime fresco

Riempire il bicchiere di ghiaccio tritato. Mischiare assieme in uno shaker due dei pezzetti di peperoncino con il nettare di agave, poi riempire lo shaker di ghiaccio e aggiungere il gin, il liquore ai fiori, il succo di limone e quello di agave. Shakerare e poi versare filtrando nel bicchiere pieno di ghiaccio tritato. Utilizzare il terzo pezzetto di peperoncino come garnish. Degustare lentamente come fosse l’ultimo cocktail che avvisterai…

Chupacabra

2. Loch Ness

Nel cuore del lago di Loch Ness, in Scozia, in tanti dicono di aver avvistato questo gigantesco mostro acquatico, esistono fotografie che lo ritraggono, ma nessuno sa se sia vero. A noi un po’ ci piace crederlo e in suo onore brindiamo con questo cocktail.

  • 30ml di gin
  • 15ml di vermouth dolce
  • 15ml di dry vermouth
  • menta e scorza di arancia come garnish

Riempire lo shaker di ghiaccio e aggiungere il gin, il vermouth dolce e quello secco. Shakerare e versare filtrando in una coppa raffreddata. Infine guarnire con la menta e con la scorza d’arancia. Cin cin al mostro di Loch Ness!

Loch Ness

Yeti

Detto anche Bigfoot, in tanti credono che nei ghiacciai dell’Himalaya si nasconda questo enorme mostro peloso. C’è chi dice di averne visto e fotografato le impronte, ma l’Abominevole Uomo delle Nevi a quanto pare è troppo timido per farsi vedere. Speriamo che il suo cocktail gli piaccia!

  • 45ml di gin
  • 15ml di blue Curaçao
  • 90ml di limonata
  • acqua frizzante
  • una fettina di limone come garnish

In un bicchiere alto aggiungere il gin e la limonata, mescolare bene e poi aggiungere il ghiaccio. Spruzzare il blue Curaçao sul cocktail e completare con l’acqua frizzante. Mescolare delicatamente con un cucchiaino lungo e decorare con una fettina di limone. Sorseggiare in onore dello Yeti.

Yeti

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2017 - ilGin.it Tutti i diritti riservati

7751adfe9674da89874bbc323890b24fFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFF