Gin Lussa: tre donne e un’isola per un gin

Gin Lussa: tre donne e un’isola per un gin

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

La bellissima storia di un’amicizia al femminile e di un gin nato in mezzo al mare, fra piogge torrenziali e mare tempestoso, Gin Lussa

Tre donne, l’amore per un’isola, un’amicizia e soprattutto un gin. Sono questi, oltre ai 15 botanical che contiene, gli ingredienti di Lussa gin, un distillato nato nell’estate del 2015 da un’idea di tre abitanti di un’isola sperduta e selvaggia al largo del Nord della Scozia. I loro nomi sono Georgina Kitching, Alicia MacInnes e Claire Fletcher e sono le WomenInGin delle Isole Ebridi. Le loro storie personali parlano di serenità, resilienza, avventura.

Ginerosity, the World’s First Social Enterprise Gin

Precisamente, questa affascinante storia di gin è ambientata ad Ardlussa, a nord dell’isola di Jura, che fa parte appunto delle Ebridi. Un posto bellissimo, con scenari favolosi sull’oceano, natura incontaminata e un incredibile mix selvaggio di fauna e flora. Aquile, lontre, delfini, orchidee e qualsiasi altra meraviglia venga in mente nel paesaggio delle Highlands.

gin lussa

Alicia, Claire e Georgina, le creatrici di Gin Lussa

Ma è anche un posto abbastanza solitario da necessitare di una sfida per far passare il tempo. Come afferma Alicia nella sua presentazione, “la mia guida indicava che a Jura ci fossero solo una strada, un pub, 200 persone e 6000 cervi”. Uno scenario talmente complesso da farla innamorare a prima vista, così come Claire si è innamorata non solo dell’isola, ma anche del ragazzo che l’accompagnava quando è arrivata la prima volta a Jura per le riprese di un video musicale. Venticinque anni e una famiglia dopo, ha una fattoria, ed è convinta che l’isola fosse “il pezzo del puzzle che mancava alla mia vita”.

Un puzzle non privo di difficoltà, se si considera soprattutto il clima non proprio clemente di questa zona. Come racconta sempre Alicia: “I miei primi passi su Jura sono stati fradici di pioggia torrenziale, di venti che solcavano i mari tempestosi e una faccia amica a salutarmi. L’avventura era iniziata”. Anche cento giorni consecutivi di pioggia e, come ricorda Claire, “ci sono volte che i traghetti non partono per via delle condizioni del tempo”. E poi c’è Georgina, convinta che è inevitabile che una vita selvaggia sia ricca di sfide: “Impariamo ad aggiustare le cose quando si rompono… più o meno… ed essere grati quando non succede nulla”.

gin lussa

Anche il Gin Lussa è una sfida, che le tre donne hanno evidentemente vinto, mettendo nella bottiglia ciò che più le ha fatte innamorare di Jura: il paesaggio, le sue coste, la sua natura selvaggia. Quindici botaniche che loro stesse si occupano di coltivare, raccogliere e distillare. Perché le tre ex desperate housewives di Jura, un tempo solo gin lover e oggi master distiller, sono anche delle donne avventurose, disposte ad affrontare i flutti per raccogliere la lattuga di mare che va nel gin, con l’ausilio di un semplice kayak, oppure arrampicarsi sugli alberi per prendere gli aghi di pino.

Alicia ama il suo Gin Lussa on the rocks, con una fettina di limone.

Claire lo ama con una tonica neutra, ghiaccio e una spruzzata di balsamo di limone.

Georgina lo beve con una spruzzata di soda, ghiaccio e un profumato petalo di rosa, preferibilmente rosso.

Fonte: https://www.lussagin.com/

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2017 - ilGin.it Tutti i diritti riservati

dabbfc1f3c6011c339d744474e1b0a51zzzzzzzzz