Le ricette di The Gin Lady: i Macaron al gin

Le ricette di The Gin Lady: i Macaron al gin

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

Questa settimana The Gin Lady ci aiuta a preparare un dolce sfizioso adatto agli amanti del Gin

Devo ammetterlo, in cucina mi affido spesso alle sapienti mani della nostra valente cuoca Alessandra, che ci aiuta all’Adriano. Da quando esiste il The Gin Corner, il suo e il mio ricettario si sono arricchiti di piatti dolci e salati con cui accompagnare degnamente il gin. In alcuni casi si tratta di un abbinamento che ne esalti le botaniche, in altri il gin si va a inserire nella ricetta e dà al piatto quel tocco in più.

Proprio qualche giorno fa, in occasione della conferenza stampa di presentazione delle nostre The Gin Master Class, appena iniziate, ho chiesto ad Alessandra di preparare dei colorati macaron. Al gin, naturalmente! L’idea era quella di inserirli in un sacchettino da regalare ai giornalisti. Il risultato, sia scenico che di gusto, è stato eccezionale. Di seguito trovate la ricetta, in cui il gin è protagonista nella crema, in cui può essere inserito a freddo, non perdendo i propri aromi in cottura.

Buon appetito!

Come coniugare perfettamente la voglia di dolce alla voglia di gin!

I Macaron al Gin preparati in occasione della presentazione delle The Gin Master Class

I Macaron al Gin preparati in occasione della presentazione delle The Gin Master Class

INGREDIENTI:

  • 200 g di farina di mandorle
  • 200 g di zucchero a velo
  • 200 g di zucchero
  • 50 ml di acqua
  • 5 albumi
  • Colorante alimentare
  • Per la crema:
  • 200 g di burro a temperatura ambiente
  • 140 g di zucchero a velo
  • 50 ml di gin
  • Aromi a scelta (zest di lime, pepe rosa tritato, menta, cocco… dipende dai botanical del gin!)

Per prima cosa bisogna setacciare la farina di mandorle insieme allo zucchero a velo in una ciotola, intanto si mette a sciogliere il restante zucchero in un pentolino insieme all’acqua, fino a portarlo a bollore. In questo momento va spento il fuoco. Da parte, bisogna mettere a montare la metà delle chiare d’uovo a neve ben ferma, quindi aggiungere delicatamente, a filo, lo sciroppo ottenuto. In questo momento bisogna aggiungere il colorante alimentare, continuando a montare.

Consiglio di utilizzarne solo una punta e preferibilmente in polvere, inoltre se si vogliono fare i macarons di diversi colori bisogna ovviamente suddividere il composto. Intanto, nella ciotola della farina e dello zucchero a velo si devono amalgamare i restanti albumi, mescolando bene. A questo punto si uniscono i due composti, mescolando delicatamente a mano con una spatola con un movimento dall’alto verso il basso, per non smontare gli albumi.

Una volta pronto, si mette in una sac a poche e si formano dei dischetti su una placca da forno già rivestita con l’apposito stampo o con carta da forno. I dischi vanno distanziati per bene perché tendono un po’ ad allargarsi. Si lascia riposare il composto all’aria per una ventina di minuti e intanto bisogna preriscaldare il forno ventilato a 160°.

Una volta passati i venti minuti di riposo si mettono a cuocere i dischetti per dieci minuti, lasciandoli nel forno semiaperto per altri due minuti. Intanto, si può preparare la crema, che si ottiene amalgamando burro e zucchero, unendo il gin a mano a mano in modo da incorporarlo al burro in maniera delicata, quindi si aromatizza come si preferisce e soprattutto nella maniera più adeguata al gin scelto per la ricetta, riproponendo i botanical che sono all’interno. La crema ottenuta va lasciata riposare per almeno mezz’ora in forno. Una volta raffreddati a sufficienza sia la crema che i dischetti, si possono accoppiare, formando i macarons.

Provate a combinare i giusti aromi per complementare le botaniche del gin scelto

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2017 - ilGin.it Tutti i diritti riservati

105023da3e4bed2d0a491030680a38d7ppppppppppppppppppppppppppp