7 buoni motivi per apprezzare i gin lover

7 buoni motivi per apprezzare i gin lover

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

Chi ama il gin è una bella persona, parola di Gin Lady, che ha trovato 7 buoni ragioni per confermarlo

Ho fatto un piccolo sondaggio fra i miei amici e sono arrivata a una semplice conclusione: i gin lover sono delle belle persone. Siamo conviviali, allegri, sorridenti, positivi… insomma abbiamo molte qualità. Ne ho trovate sette, indubitabili, ma si potrebbe continuare all’infinito con l’elenco. Scopritele di seguito.

Perché chi ama il gin è una persona meravigliosa?

  • Siamo positivi.

Vediamo il bicchiere sempre mezzo pieno, che sia balloon o thumbler, coppa Martini o Collins. Se no, ne ordiniamo un altro. E anche se è una brutta giornata o ci hanno dato una cattiva notizia, possiamo sempre “berci su” (ma sempre responsabilmente!).

  • Siamo allegri.

Specialmente dopo il primo gin tonic o Martini, tendiamo a essere piuttosto allegri.

  • Ci piace viaggiare.

Soprattutto di questi tempi, amare il gin vuol dire voler fare il giro del mondo, a meno che non siate fedeli sempre alla stessa etichetta (alcuni gin lover lo sono). Chiedete di che nazionalità sono i gin in bottigliera e rimarrete stupiti della varietà. Se poi vorrete andare a controllare di persona, ci sono varie distillerie che accolgono i gin lover per un tour fra botaniche e alambicchi.

  • Siamo pronti a tutto

Torniamo alla varietà di gin che sono sul mercato, sempre più ampia nelle botaniche. L’avventura sta nel volerne scoprire sempre di nuove, da quelle agrumate a quelle floreali, da quelle piccanti a quelle delicate e così via. Il vero gin lover non si stanca mai di assaggiare e magari spingersi oltre con un abbinamento ardito della tonica o del cibo in accompagnamento (si chiama food pairing).

  • Ci piace stare in compagnia

Bere può far bene all’umore, ma soprattutto se lo facciamo in compagnia. Lo dicono perfino i ricercatori e come dargli torto?

Patrick Pistolesi al Gin Corner di Roma
  • Sappiamo preparare cocktail (almeno un gin tonic)

Beh, non è detto che tutti abbiamo questi skill, altrimenti che buon motivo ci sarebbe nell’andare al bar? Ma almeno un gin tonic non è cosa così difficile da fare in proprio… Ghiaccio nel bicchiere, scolare l’acqua in eccesso, un misurino di gin e tonica quanto basta. E ovviamente la nostra dispensa è sempre pronta ad accogliere gli ospiti nel modo più adeguato.

  • Sappiamo cucinare

O almeno mettere sulla tavola qualche buon stuzzichino da abbinare al nostro drink. Come abbiamo già detto, ci piace stare in compagnia e bere un buon bicchiere, che sia gin tonic, Martini o Negroni o qualsiasi altro gin cocktail. È di rigore però accompagnare le nostre bevute con qualcosa da mangiare. Ci facciamo una pasta al gin?

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2018 - ilGin.it Tutti i diritti riservati

ut felis sem, dictum ut id eget