8 succhi di frutta con cui mixare i vostri gin

8 succhi di frutta con cui mixare i vostri gin

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

Non solo tonica: fra ricette storiche e nuovi mix ecco un elenco di idee per rinfrescare la bella stagione con gin e succhi di frutta!

Per il vero gin lover, il gin è come il nero: sta bene su tutto! E anche se ovviamente per chi è appassionato di gin tonic cambiare le proprie abitudini non è facile, sono tuttavia molti i frutti che possono star bene con il gin e dar vita a freschissime alternative all’amato gin tonic. Ne abbiamo selezionati alcuni, per altrettante proposte a tutto gin.

Gin e frutta, accoppiata vincente! Gin Gin!

Limone
Ok, è scontato: dopo che gli anni Novanta li abbiamo passati a bere Gin Lemon dire che il gin sta bene con il limone non appare certo una novità. Quello che però non è scontato è che non si debba banalmente mixare con una industrialissima limonata frizzante, ma che si possa piuttosto creare un mix un po’ più home made e rinfrescante. Innanzitutto è fondamentale la scelta di un buon limone italiano, meglio se di varietà con più succo e meno scorza (il femminiello del Gargano potrebbe essere perfetto), aggiungete un po’ di zucchero in base all’asprezza del limone scelto e al vostro gusto, finite con un top di acqua frizzante… per non perdere l’abitudine alla carbonatura!

Pompelmo

Gli agrumi in generale stanno bene con il gin, specie se quest’ultimo ha una tendenza aromatica agrumata nelle botaniche. Particolarmente felice è il matrimonio con il pompelmo, ratificato anche da un cocktail storico, il Salty Dog: quest’ultimo prevede un pizzico di sale, per rendere il gusto ancora più peculiare.

Lime

Leggermente bitter di sapore, ma di sicuro fresco e dissetante: il mix di gin+lime (più un po’ di acqua frizzante sempre per non perdere il gusto della carbonatura) ha un nome preciso ed è Gin Rickey. Per niente dolce, come si diceva, ma è un concentrato di vitamina C ed ha solo 100 calorie!

Arancia

Semplicemente succo d’arancia, possibilmente appena spremuta e meglio se rossa, anche per dare al drink un fantastico color cremisi: assaggiatelo perché potrebbe diventare il vostro cocktail dell’estate, freschissimo e ritemprante dopo una giornata al mare. Ovviamente con tanto ghiaccio e un’aggiunta di zucchero solo se le arance fossero troppo amare!

Mirtilli

Succo di mirtilli, ancora meglio se appena schiacciati e setacciati, ma va benissimo anche quello in bottiglia, purché sia di buona qualità. In questo caso una puntina di zucchero solo se usate mirtilli freschi e se è di vostro gradimento. Tanto ghiaccio ed enjoy!

Pomodoro

A qualcuno suonerà strano, ad altri più attenti apparirà del tutto legittimo: mai sentito parlare di Red Snapper? È il meno famoso fratello maggiore del Bloody Mary, il cocktail da hangover per eccellenza, che tuttavia viene fatto con base vodka. In origine, però, quando fu inventato al St.Regis di New York si chiamava appunto Red Snapper ed era a base gin. Un tocco di tabasco e diventa anche piccantino. Il nostro amico Patrick Pistolesi nel suo Drink Kong lo fa con un delizioso succo di datterini gialli bio: una meraviglia!

Mela

Anche il succo di mela si presta benissimo per un rinfrescante mix a base gin. In questo caso il consiglio è di aromatizzarlo con un tocco di miele o di cannella. Per chi preferisce avere anche le bollicine si può sostituire il succo con il sidro di mele.

Fragole

Fate presto prima che la stagione finisca! Comprate tutte le fragole che trovate, riducetele in purea a freddo, con un goccio di limone e se preferite un pizzico di zucchero (dipende anche dalla qualità della fragola) e, dopo aver setacciato il composto, mixatelo con gin e acqua frizzante: ed ecco il vostro drink di primavera!

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2019 - ilGin.it Tutti i diritti riservati