Respirare i distillati, la nuova tendenza londinese

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

Respirare la vodka tramite palloncini sembra sia una nuova tendenza a Londra grazie all’invezione di un’azienda americana…

Quando una nuova moda viene lanciata nel Regno Unito spesso poi piano piano conquista il resto del mondo. Non avendo provato non sappiamo se questa moda valga la pena di essere esportata, ma di sicuro è quantomeno originale. Stiamo parlando dell’aspirare la vodka vaporizzata tramite palloncini, tendenza che a quanto pare si sta diffondendo in alcuni locali notturni di Londra.

Tendenze da imitare o anche no?

La notizia è apparsa la prima volta sul The Mirror, giornale inglese, e riportava che i cosiddetti “partygoers”, i festaioli, comprano nei locali palloncini pieni di vodka vaporizzata. Aspirando l’alcol in questo modo, esso va direttamente nel sistema sanguigno quindi ci si ubriaca molto velocemente, però l’ebbrezza non dura più di venti minuti. Non sappiamo se ci sia anche un qualche sapore o interesse che in questa pratica vada oltre una veloce sbronza…

Alcohol Mist di Vapshot

Secondo il giornale inglese questa idea è stata realizzata da un’azienda americana che ha creato questa “Vapshot’s machine” con la quale viene vaporizzata un’intera bottiglia di Cîroc vodka aromatizzata che viene usata per riempire i palloncini. L’azienda Vapshot sostiene che questi palloncini siano sicuri e divertenti, ma gli addetti alla salute pubblica non concordano e temono che una pratica del genere possa portare a un aumento di intossicazioni da alcol.

Prima di Cîroc e della Vapshot, nel 2018, anche un produttore di gin aveva fatto la stessa cosa in Inghilterra. Stiamo parlando di Whitley Neill, che aveva lanciato nei pub di Londra tre diversi gin vaporizzati che potevano essere consumati tramite una cannuccia utilizzando una sfera meccanica. I gin erano il loro London Dry, la variante al lampone e quella al rabarbaro e zenzero.

Se qualcuno dei nostri lettori che ha provato questa esperienza vuole raccontarcela, può lasciarci un commento. Siamo curiosi di sapere cosa ne pensate di queste bizzarre tendenze anglosassoni… Noi dal canto nostro preferiamo sorseggiare pochi cocktail di qualità e buoni che ubriacarci con ogni mezzo e vi esortiamo a fare lo stesso!

Fonti:

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2019 - ilGin.it Tutti i diritti riservati