Nuovi gin autunno 2019: con CBD, creati da VIP, low alcol o costosi?

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

Quale vi piace di più? Tra le novità di questo autunno il gin con CBD, un gin giapponese ultra-premium con tè pregiato, gin creati da personaggi famosi e tanto altro…

GIN CON CBD: Gin Muhu

La giovanissima imprenditrice Sally Wynter, con un budget di sole 1300£, ha appena lanciato sul mercato britannico un nuovo gin infuso con CBD e aromatizzato con ibisco dolce, rivolto alle nuove generazioni. Il principio attivo della cannabis privo di effetti psicotropi (ma che ha un effetto rilassante) è biologico e importato dal Canada. E’ insapore e incolore, quindi non cambia i sentori del gin. Wynter ha dichiarato di utilizzare il CBD nei cocktail per rilassarsi e che voleva creare un distillato che fosse davvero innovativo. Si è ispirata ai suoi viaggi in Asia e al senso di libertà che ha provato in quei paesi, infatti il nome è quello di una costa della Thailandia. Anche se esistono diversi gin con infusione di Cannabis, Muhu Gin è il primo lanciato in UK contenente CBD. Il prezzo è di circa 35£ per 50cl.

PINK GIN: I Heart Gin

Dopo il range di vini “I heart wine” (il decimo brand di vino più venduto in UK), Freixenet Copestick si butta sui distillati con la serie “I heart Spirits”. I primi due distillati da poco entrati sul mercato sono un gin classico con prevalenti sentori di ginepro e una gradazione del 40% vol. e un pink gin al 37,5% vol. con infusione di fragole. Si tratta di gin economici (16-17£) con i quali l’azienda vuole dimostrare la propria flessibilità portando avanti il percorso già intrapreso con i vini, spesso visti dai consumatori come inutilmente complicati da capire: ora che anche il mercato degli spiriti è diventato molto complesso propongono prodotti economici, semplici e piacevoli. Ai gin si affiancheranno i cocktail già pronti “I Heart Gin Spritz”, disponibili presso la catena di supermercati inglese Sainsbury.

VIP e GIN: FAC51 The Haçienda Gin

Peter Hook, co-fondatore delle band Joy Division e New Order, ha creato questo nuovo gin in collaborazione con Manchester Distillery. The Haçienda è il nome di uno dei locali notturni più frequentati dai fan della musica acid house negli anni ‘80 e ‘90. Imbottigliato al 42% vol., il gin contiene botaniche locali come il dente di leone e la radice di bardana più scorze di limone e lime come richiamo al movimento acid house. I primi due lotti sono usciti in edizione limitata al prezzo di 36£ per 50cl con grafiche ispirate al FAC51. Le etichette hanno i propri numeri “HAÇ” al posto del numero dei lotti: la retroetichetta di HAÇ13 ha strisce gialle nere (come il design tipico del nightclub The Haçienda) mentre HAÇ15 ha l’immagine del poster “Use Hearing Protection”. Prima di Hook, già Mark Knopfler aveva lanciato un gin infuso con olio d’oliva assieme alla Portobello Road Distillery di Londra e sono tanti altri i VIP che si sono lanciati nel mondo del gin. Un altro esempio? Continuate a leggere!

GIN e VIP 2: Savile Raw Gin

Anche il modello britannico David Gandy ha lanciato un suo gin che però rende omaggio al mondo della moda. Il progetto è di Stewart Lee, ma Gandy è uno dei principali investitori e brand ambassador. Il modello ha dichiarato di voler investire in diverse start up inglesi e, in quanto amante del gin, non ha potuto resistere a Savile Row Gin e al suo gusto morbido ottenuto dalla distillazione di 12 botaniche tra cui il kumquat. Un London Dry elegante, prodotto con arte e attenzione ai dettagli, essenzialmente britannico, insomma,la perfetta immagine del modello Gandy. Il costo è di circa 40£ per 70cl.

GIN COSTOSI: Ki No Jyu Gin Series 1 Gyokuro

La Kyoto Distillery lancia una nuova variante ultra-premium da 50.000 Yen (circa 415 Euro) con foglie di tè verde gyokuro di Okuno Yama. Il gin è il primo di una serie chiamata Kyoto Gin Series, di cui man mano usciranno altre varianti. Il tè è noto per l’intenso gusto umami e proviene dalla coltivazione più antica di Uji, risalente al 1400. L’Head Distiller Alex Davies ha impiegato quasi un anno per sviluppare la ricetta, con note di tè e di agrumi e un tocco floreale appena dolce. La gradazione è del 47% vol. L’etichetta è stata creata dal Kira Karacho studio, un’istituzione fondata a Kyoto nel 1624, con una grafica stampata a mano su carta washi utilizzando stampi in legno intagliati a mano. Anche il sacchetto di velluto che contiene la bottiglie è prodotta da un artigiano locale. Per ora sono state commercializzate solo 108 bottiglie in Giappone ma si prevede una distribuzione internazionale per il prossimo anno.

SCELTE DI MARKETING: Purity Vodka & Gins

Il brand svedese Purity Vodka sta lanciando alcuni nuovi prodotti a bassa gradazione. Nello specifico si tratta di un liquore agli agrumi al 30% vol., che non può essere chiamato vodka perché per legge in EU la gradazione deve essere sopra i 37,5° (in USA sopra i 40°), ma l’azienda confida che i consumatori lo vedranno come una vodka leggera e agrumata. La scelta è dovuta alla tendenza attuale soprattutto dei giovani consumatori di preferire alcolici a bassa gradazione.

E sempre in un’ottica puramente commerciale il brand sta lanciando anche tre gin, un London Dry, un Old Tom e un Navy Strength. Il CEO dell’azienda assicura che le vendite della loro vodka vanno benissimo e che la scelta dipende dalla crescita del mercato del gin che oltre a essere un mercato interessante, costringe anche i produttori di vodka ad essere più immaginativi. I tre gin hanno come base la loro pluri-premiata 34 x Distilled Vodka più botaniche scandinave come mirtilli rossi e neri artici.

Fonti:

  • https://www.thedrinksbusiness.com/2019/10/freixenet-copestick-launches-i-heart-gin/
  • https://www.thedrinksbusiness.com/2019/08/peter-hook-creates-hacienda-acid-house-gin-with-manchester-distillery/
  • https://www.thedrinksbusiness.com/2019/09/british-model-david-gandy-launches-savile-row-gin/
  • https://www.thedrinksbusiness.com/2019/09/cbd-infused-gin-launches-in-the-uk/
  • https://www.thedrinksbusiness.com/2019/09/purity-vodka-launches-low-abv-liqueur-and-branches-into-gin/
  • https://www.thedrinksbusiness.com/2019/09/kyoto-distillery-launches-new-380-japanese-gin/
Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2019 - ilGin.it Tutti i diritti riservati