Prova costume e cocktail: cosa bere per non ingrassare

Prova costume e cocktail: cosa bere per non ingrassare

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

Per gli amanti del gin ci sono soluzioni per ridurre le calorie dei vostri cocktail preferiti e mantenere la linea per tutta l’estate

Ginerosity, già il nome lascia intendere lo scopo nobile della vendita di questo gin. E’ infatti un gioco di parole che unisce “gin” e “generosità” grazie alla missione di aiuto sociale che i creatori si sono posti. Infatti i fondatori del brand scozzese Pickering Gin, Marcus Pickering e Matt Gammell, si sono uniti in partnership con l’imprenditore filantropo Chris Thewlis, con Dave Mullen dell’agenzia di marketing Story e con lo specialista in esportazione di bevande David Moore al fine dare il via alla Good Spirits CIC, un’azienda scozzese che investirà i ricavati dalle vendite di Ginerosity in iniziative di beneficenza che aiutino le persone svantaggiate, soprattutto i giovani.

Lo sapevi che tanti cocktail a base gin non hanno troppe calorie?

Gimlet: 178 calorie

Quasi tutto gin e un po’ di cordial: è un drink decisamente alcolico, ma prevede come garnish solo zeste di limone, quindi magari non sarete attratti dalla tentazione di attaccarvi alla vaschetta delle olive. Da bere con molta moderazione, essendo parecchio calorico.

Martini: 176 calorie

Essendo costituito esclusivamente di parti alcoliche, il Martini è piuttosto calorico, anche se si deve dire che non è un long drink, insomma, se ne beve poco. Inoltre magari andateci piano con le olive, perché potrebbero aumentare la soglia calorica. Se proprio non potete fare a meno del sapore salmastro, piuttosto ordinate un Dirty Martini, con uno spruzzo di salamoia che non incide troppo sulle calorie, ma dà quel tocco di salato che agli amanti del Three Olives Martini piace tanto.

Martini cocktail

Negroni: 140 calorie

Gin, vermouth e bitter: anche il cocktail del Conte Negroni non è propriamente leggero in quanto a calorie, avendo una forte parte alcolica ed essendo anche un po’ più “lungo” di un Martini. Insomma, diversamente da quanto faceva il buon Conte, meglio fermarsi al primo.

French 75: 140 calorie

Gin, sciroppo (quindi zucchero), succo di limone e top di champagne. Stesse calorie del Negroni, ma in questo caso si potrebbe far scendere questa quota, con la collaborazione del barman. Per prima cosa assicuratevi che il succo di limone sia al naturale, appena spremuto e non con ulteriori aggiunte di zucchero. Quanto allo sciroppo, ci sono numerose alternative in commercio, decisamente meno caloriche di un classico sciroppo a base zucchero. La stevia, per esempio, potrebbe essere un’idea.

Da grande voglio imparare a fare un perfetto Gin & Tonic!

Tom Collins: 122 calorie

Cominciamo a scendere con le calorie, grazie all’aggiunta di soda, che certamente è meno calorica della parte alcolica. Anche in questo caso è presente una piccola parte di sciroppo di glucosio, che si potrebbe sostituire con una versione a basso contenuto calorico. E ugualmente c’è una parte di limone, attenzione ai succhi confezionati, perché hanno quasi sempre zuccheri aggiunti.

Gin Tonic: Calories: 148, versione dietetica: 97

Ebbene sì, il gin tonic è come al solito la soluzione per chi è a dieta. Come abbiamo avuto modo di descrivere in altre occasioni, le facoltà curative del gin e del chinino contenuto nella tonica, fra cui le proprietà diuretiche del primo, aiutano perfino i regimi alimentari dietetici. Ma la cosa più importante è che c’è la soluzione per chi è in dieta: le toniche a basso contenuto calorico. La prima a lanciarsi sul mercato degli amanti del gin tonic attenti alla linea è stata la Fever Tree, che ha lanciato l’etichetta Naturally Light Tonic Water: “la prima acqua tonica al mondo a basso contenuto di calorie, tutta naturale. Con il 58% in meno di calorie il suo gusto rimane delizioso”, promettono. Anche la Schweppes si è poi lanciata sul mercato del low calories: insomma, la partita della riduzione delle calorie è aperta e la linea è salva.

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2019 - ilGin.it Tutti i diritti riservati