Sigari Cubani & Gin Tonic: Un matrimonio… di grande interesse!

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

A volte un distillato classico puro può uccidere il gusto di un buon sigaro, mentre un Gin Tonic può rivelarsi perfetto: ecco qualche idea di abbinamento

I molti appassionati di “fumo lento” sanno bene che l’idea di abbinare ai loro amati sigari i classici distillati (rum, whisky, cognac…) è in realtà un’idea sbagliata, capace di rovinare e inquinare le percezioni del loro momento di relax. Per quale motivo? Un distillato dall’elevata gradazione, bevuto puro, tende a coprire irrimediabilmente le delicate sensazioni di un buon sigaro finendo per rendere banale l’intera fumata.

Per questo motivo, una delle idee migliori che si possa avere è quella di abbinare il sigaro caraibico a un long drink (magari alcolico, giusto per dare un po’ di sprint) e – nello specifico – la nostra idea è quella di pensare al matrimonio tra sigaro cubano e gin tonic, prodotti destinati reciprocamente ad accompagnarsi con grande naturalezza e soddisfazione.

Un’accoppiata inaspettatamente felice!

I motivi di questo pairing? Molto semplice, gli habanos (al di là degli stereotipi) sono dei sigari tendenzialmente di forza medio/leggera rispetto ad altri sigari di provenienza caraibica e necessitano quindi di un cocktail a basso contenuto alcolico, in grado di non sovrastarli. Inoltre il G&T è costruito sull’effervescenza dell’acqua tonica (che aiuta a sgrassare il cavo orale e a rinfrescarlo tra una boccata e l’altra) e sulle note fresche del ginepro e degli agrumi del gin, utili ad aggiungere due componenti che ben si abbinano.

Ph: Paolo Topa

Proviamo ora ad individuare qualche accostamento tra sigari cubani e Gin Tonic, partendo da alcune premesse:

Per il G&T consigliamo una proporzione tra gin e tonic water di 1:2. Per il sigaro cubano propendiamo per un invecchiamento di almeno 3 anni (la data di inscatolamento la trovate sul retro del box di habanos, provate a chiedete al tabaccaio di mostrarvela prima di procedere all’acquisto). La gradazione del gin deve essere medio/bassa (ABV tra 40% e 43%)

  • Gin Tonic: Bulldog Gin / Acqua Tonica Lurisia
  • Sigaro: Romeo Y Julieta “Short Churchill” (12.70 Euro al pezzo, box da 10)

Il sigaro è un formato “Robusto” (127 mm x 19,8 mm) piuttosto dolce e armonico. Presenta note leggermente mielose, aromi di legno di cedro e di pepe bianco. In evoluzione sono percepibili sensazioni tostate e di frutta secca (nocciola). L’abbinamento con un G&T realizzato con Bulldog Gin permette di abbinare note floreali e una morbidezza di fondo che ben si accostano. L’utilizzo di Lurisia aggiunge acidità e sensazioni agrumate più marcate.

  • Gin Tonic: Acqueverdi Gin / Schweppes Hibiscus
  • Sigaro: Montecristo “No.3” (11,40 Euro al pezzo, box da 10)

Il sigaro è un formato “Corona” (140 mm x 16,7) con una buona intensità di fondo e una forza nicotinica media. Si caratterizza per note legnose tipiche del brand, caffè in grani e sensazioni di frutta a guscio. Un sigaro elegante e in parte sapido, che necessita di tutta la freschezza balsamica di Acqueverdi Gin, impreziosito da una tonica aromatizzata al sambuco in grado di dare quel tocco di dolcezza di cui la fumata ha bisogno.

Ph: Paolo Topa

  • Gin Tonic: G’Vine Floraison / Ledger’s Tonic al mandarino
  • Sigaro: Cohiba “Siglo IV” (24 Euro al pezzo, venduto in tubo d’alluminio)

Il sigaro è un formato “Corona Gorda” (143 mm x 18,26) con doti aromatiche di particolare eccellenza: miele, pepe bianco, sensazioni floreali e cacao sono il marchio di fabbrica di uno dei migliori cubani di facile reperibilità sul mercato italiano. Il suo perfetto abbinamento è con un G&T dove ad emergere sono le note floreali e dell’uva, capace di profumare come nessuno e di staccarsi comunque dal classico long drink. A spingere ancora di più in questa direzione è perfetta una tonica premium al mandarino, molto golosa e rinfrescante.

La prossima puntata? Ci inoltreremo nel mondo dei sigari di origine nicaraguense, sempre in abbinamento con il nostro drink preferito…
Stay Tuned su IlGin.it

Ph: Paolo Topa

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2018 - ilGin.it Tutti i diritti riservati

velit, efficitur. Curabitur mattis tristique Donec justo