News

A Wall Street usano Instagram per prevedere i trend delle bevande

Vanessa Piromallo
April 2, 2021

Gli analisti di Wall Street prevedono le tendenze del beverage negli Stati Uniti grazie ai dati raccolti tramite Instagram

Leggiamo, ci documentiamo, cerchiamo continuamente di tenerci aggiornati sulle tendenze nel mondo delle bevande, dei distillati e dei mixers, ma da qualche anno c’è uno strumento che permette di avere una bella idea di quello a cui i consumatori pongono davvero attenzione: Instagram. Da tempo i brand utilizzano i social per capire i trend, non solo per cercare di diffonderli, ma oggi è diventato anche uno strumento prezioso per decidere come investire economicamente.

Gli analisti di Wall Street predicono i trend grazie a Instagram

Un team di analisti di Wall Street, infatti, sta monitorando Instagram per capire quali saranno le prossime tendenze tra i consumatori nel mondo delle bevande. I dati che questi analisti di Barron’s, il gruppo della Bank of America, hanno raccolto sul mercato statunitense sono molto interessanti.

Le discussioni sui cocktail pronti su Instagram rappresentano il 40% di quelle sugli hard seltzers, un livello già significativamente più alto rispetto a quando ha cominciato a prendere piede il mercato degli hard seltzers. Dato ancor più significativo quando si considera che i cocktail pronti rappresentano solo il 3% del volume dell’US spirits market, cioè 23 volte inferiore a quello degli hard seltzers. I cocktail pronti, a differenza delle bevande poco alcoliche, rientrano nella categoria premium perché hanno un prezzo maggiore dovuto anche alla maggiore tassazione per il contenuto alcolico.

La stessa ricerca ha anche fatto emergere che i cocktail pronti sono preferiti maggiormente dalle persone nella fascia d’età che va dai 30 ai 44 anni, mentre quella dai 21 ai 29 preferisce gli hard seltzers.

La Bank of America prevede dunque che nel giro di cinque anni questo mercato può raggiungere un valore di 3 o 4 miliardi di Dollari, mentre il suo valore attuale è di circa 400 milioni di Dollari. Ritengono inoltre che i leader del mercato saranno principalmente Diageo e poi AB InBev. Diageo del resto ha appena investito 80 milioni di Dollari per velocizzare la produzione di RTD (cocktail ready-to-drink, pronti da bere) e lanciando il suo nuovo Crown Royal Cocktail in soli due stati, Texas e Louisiana, si è già presa il 7% del mercato dei cocktail statunitense.

Non solo questi dati sono interessanti, ma anche il fatto che i social media siano un ottimo mezzo per raccogliere dati ai fini di prendere decisioni in termini di investimenti è molto interessante. E sicuramente è una cosa che il colosso Diageo predica da tempo.

 

Fonte:

Lascia un commento

Conferma

Esplora la nostra
Enciclopedia

Ricette

News