Recensioni

Cima3Gin, il distillato che fa incontrare le Alpi con il Mediterraneo

Elisabetta Lugli
July 15, 2022

Una bottiglia speciale, una storia che lega Alpi e Mediterraneo, oggi vi presentiamo Cima3 Gin con il suo ideatore...

L’Alto Adige interpretato come punto d’incontro e di scambio tra alpino e mediterraneo: è questa l’anima di Cima3, il gin altoatesino che racchiude al suo interno 23 botaniche biologiche in parte tipiche della zona e in parte mediterranee, per trovare appunto un trait d’union perfettamente bilanciato tra due ambienti tipici dell’Italia. A creare questo distillato così speciale è stato David Perpmer, che con la sua azienda familiare Spirit Italia tratta superalcolici già da parecchio tempo. Cima3Gin è il primo distillato prodotto direttamente dall’azienda. Abbiamo parlato con David per farci raccontare tutta la storia di questo gin dalla forte personalità.

Fresco e fruttato, è il gin delle tre cime…

David, raccontaci come e dove nasce Cima3Gin.

Il progetto è nato a gennaio 2021, e ci è voluto un anno per uscire sul mercato. Per produrre Cima3 mi sono affidato ad una nota distilleria dell’Alto Adige, mentre la mia azienda si trova a San Candido, in provincia di Bolzano. Io sono un grande amante del gin e lavoro da tempo nel settore, per questo ho deciso di uscire finalmente con un prodotto tutto mio.

Da dove arriva il nome Cima3?

Si riferisce alle famose Tre Cime di Lavaredo, simbolo delle Dolomiti, un emblema delle nostre terre.

Anche la bottiglia, molto particolare, ha un richiamo alle Tre Cime.

Sì, la bottiglia è davvero speciale: quadrata e serigrafata, rappresenta sulle varie facce lo skyline delle Cime. Avvicinando tre bottiglie di Cima3Gin si possono vedere le Tre Cime nel loro skyline completo. La bottiglia quadrata è stata creata apposta, su misura per Cima3Gin.

Acquista

Che tipo di gin è Cima3?

Cima3 è un Distilled composto da 23 botaniche tutte biologiche. La ricetta è segreta e non tutte le botaniche sono provenienti dalla zona dell’Alto Adige proprio perché l’obiettivo era definire il nostro territorio come punto d’incontro tra le Alpi e il Mediterraneo. Un altro obiettivo importante per me era quello di creare un distillato nel quale il ginepro si sentisse subito, al naso: anche per questo ho optato per un Distilled anziché un London Dry. Alcune botaniche sono dichiarate: tra queste il mandarino, la radice di zenzero, i fiori di sanbuco, la rosa canina, il cardamomo, il rosmarino e i fiori di rosa. Altre rimangono segrete! Il risultato è un gin molto fresco e fruttato.

Come consigli di gustare Cima3Gin?

Cima3 è un gin perfetto per creare un ottimo gin tonic: consiglio di prepararlo con una tonica mediterranea o una indian. Come garnish è perfetta una scorza di arancia o di mandarino, con l’aggiunta di qualche grano di pepe.

Acquista

Lascia un commento

Conferma

Esplora la nostra
Enciclopedia

Ricette

News