Shortcross Gin: il primo gin dell’Irlanda del Nord

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

shortcross gin

Shortcross Gin ci ha fatti innamorare al primo sorso e ancor di più scoprendo la bellissima storia della Rademon Estate e dei creatori del gin…

Rademon Estate

Shortcross Gin è prodotto in Irlanda del Nord presso la Rademon Estate, una tenuta con 500 acri di foreste e giardini che sono stati l’ispirazione per questo ottimo gin premium morbido e profumato. I fondatori sono i coniugi Fiona e David Boyd Armstrong e David ci ha raccontato che provengono da un background molto diverso da quello dei distillati, lui infatti era un ingegnere missilistico! E’ stata la loro passione e soprattutto l’insistenza di Fiona che li ha spinti, nel 2013, a coronare il sogno di aprire una distilleria artigianale, la prima del Nord Irlanda, dopo aver a lungo studiato l’arte della distillazione visitando diverse distillerie.

In quell’anno infatti è finalmente arrivato il loro alambicco personalizzato da 450 litri, creato dal noto Christian Carl. Hanno così potuto distillare Shortcross Gin, lanciato nel 2014, con botaniche classiche a cui hanno aggiunto alcune da loro stessi raccolte nella tenuta: trifoglio selvatico, fiori e bacche di sambuco e mele. Rademon Estate è una delle tenute più antiche del Nord dell’Irlanda e il loro è il primo gin creato nella zona nonostante la lunga tradizione del paese.

shortcross gin

Rademon Estate, il fiume

In soli cinque anni la distilleria è quintuplicata e oggi ospita anche un centro visitatori, uffici amministrativi e due nuovi alambicchi di rame, di cui uno con colonna di distillazione a dieci piatti. Quest’anno ha inoltre lanciato il suo primo whisky, messo in botte nel 2015 e finalmente pronto. Quello di David e Fiona non è stato semplicemente un capriccio di due persone con soldi a disposizione, ma un lavoro lungo e ben studiato e pianificato per poter creare prodotti di altissima qualità che conquistassero il pubblico. Non per nulla Shortcross Gin è tra i più amati dagli esperti del settore e ha vinto numerose medaglie, premi e riconoscimenti.

Oltre ai loro prodotti, David ci ha raccontato di aver contribuito anche ad altri progetti. Per esempio ha creato un gin invecchiato tre mesi in ex botti di bordeaux in collaborazione con Olivier Ward, fondatore di Gin Foundry, che lo utilizza per il White Negroni. Con il celebre autore David T. Smith ha invece prodotto un foraged gin, cioè un gin con botaniche selvatiche raccolte a mano.

shortcross gin

Shortcross Gin: un alambicco unico e una storia tutta irlandese

Shortcross Gin è l’unico gin al mondo distillato con i piccoli fiori bianchi del trifoglio selvatico. Essi crescono nella tenuta durante l’estate e vengono raccolti a mano. Ogni parte della produzione, dalla distillazione all’applicazione dei sigilli nelle bottiglie, avviene all’interno della Rademon Estate e in maniera artigianale. Tutti i lotti sono distillati con il loro unico Pot Column Stills da sette piatti nella colonna di distillazione.

Shortcross Gin è un classico gin juniper forward, cioè il ginepro è l’aroma prevalente, bilanciato da note floreali e da un gusto morbido appena dolce dato dalla mela. Anche se il ginepro è ben presente il gin risulta più morbido che secco, soprattutto nel lungo finale. Il particolare alambicco permette di dare una bella aromaticità al distillato, mantenendolo fresco ed elegante. 

shortcross gin

Shortcross Gin con il nuovo alambicco nello sfondo

Il nome deriva dal villaggio di Crossgar vicino al quale si trova Rademon Estate. In Gaelico significa “croce corta”, cioè “short cross”. Studiando la storia del luogo, i designer hanno scoperto una moneta chiamata “short cross penny”, che hanno scannerizzato e utilizzato come simbolo sull’etichetta. Anche la ricetta prende ispirazione dai luoghi dove sorge la distilleria, infatti con Shortcross Gin David e Fiona hanno voluto catturare l’essenza dei giardini e delle foreste adiacenti. Per questo motivo il Terroir del gin è dato da fiori e bacche di sambuco, trifoglio selvatico e mele, uniti a botaniche classiche quali ginepro, agrumi, semi di coriandolo, cannella e cassia. Le bacche di sambuco danno al gin una consistenza leggermente oleosa, vellutata sul palato.

Scheda tecnica

Il nuovo alambicco

Perfect serve per Shortcross Gin

Abbiamo chiesto a David quale fossevil suo cocktail preferito con Shortcross Gin e quello di Fiona. La moglie preferisce un fresco Gin Tonic con acqua tonica ai fiori di sambuco e con l’arancia congelata nei cubetti di ghiaccio più qualche foglie di menta. Il cocktail preferito di David invece è il Negroni, ma apprezza il suo Shortcross Gin anche in un Bramble ben fatto o in un Clover Club.

Per la sua morbidezza e oleosità e la gradazione al 46% vol. Shortcross Gin è particolarmente adatto al cocktail Martini, ma scoprirete che funziona benissimo in ogni tipo di cocktail. Particolarmente indicati gli abbinamenti con arancia o succo di limone, menta e prodotti ai fiori di sambuco, ma anche alcune erbe come il basilico ci stanno bene per esaltare le note erbacee. Ecco qualche esempio consigliato dai produttori stessi:

shortcross gin

SHORTCROSS OLD FASHIONED

  • 50ml Shortcross Gin
  • 15 Sciroppo semplice
  • 2 dashes orange bitters

Versare gli ingredienti in un mixing glass con ghiaccio e mescolare. Versare filtrando in un rock glass con ghiaccio e guarnire con una scorza d’arancia.

ELDERFLOWER COLLINS

  • 50ml Shortcross Gin
  • 20ml Elderflower Liqueur/ cordial
  • 30ml Succo di limone
  • Dash di sciroppo semplice
  • Top up con acqua frizzante
  • 1 Rametto di menta fresca

In uno shaker pieno di ghiaccio versare il gin, il liquore al sambuco, il succo di limone e lo sciroppo semplice. Agitare bene per raffreddare. Riempire a metà un bicchiere alto di ghiaccio, versare filtrando il cocktail e completare con l’acqua frizzante. Mescolare con delicatezza e poi guarnire con un rametto di menta.

THE BASIL SHORTCROSS

  • 50ml Shortcross Gin
  • 25ml Succo di limone
  • 20ml Sciroppo semplice
  • 15 foglie di basilico pestate

Mettere il gin, lo sciroppo semplice e le foglie di basilico pestate in uno shaker poi aggiungere il ghiaccio e il succo di limone. Agitare bene e versare filtrando in un rock glass con ghiaccio. Guarnire con un rametto di basilico.

shortcross gin

The Basil Shortcross

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2019 - ilGin.it Tutti i diritti riservati