Il gin tonic fa bene o è da psicopatici?

Il gin tonic fa bene o è da psicopatici?

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

Da uno studio dell’Università di Innsbruck alle 5 buone ragioni per bere gin tonic, purché lo si faccia responsabilmente

Da uno studio dell’Università di Innsbruck alle 5 buone ragioni per bere gin tonic, purché lo si faccia responsabilmente

Cominciamo con il disclaimer: sempre bere responsabilmente, nonché non bere alcolici prima della maggiore età. Detto questo, possiamo analizzare i pro salutistici di un buon gin tonic. A proposito, personalmente aggiungerei un altro disclaimer d’ordinanza: tutto ciò che sarà scritto di seguito presuppone l’utilizzo di prodotti di ottima qualità, che quelli da discount rovinano solo lo stomaco.

Quindi, vediamo che cosa si è letto sul gin tonic nelle ultime settimane. Cominciamo dall’Università di Innsbruck, in Austria, e in particolare dal consesso di psicologi di alto grado che la frequentano. A quanto dicono gli esperti, bere bevande amare è sintomo di una personalità machiavellica, sadica e narcisista, in altre parole, degli psicopatici. È il caso degli amanti del caffè, come dell’acqua tonica. E se tanto mi dà tanto, anche del gin tonic.

Ti piace il Gin Tonic? Uno studio dell’Università di Innsbruck ha delle cose interessanti da dire al tuo riguardo…

L’esperimento, spiegano i ricercatori, è stato condotto su un campione di mille persone, a cui sono stati sottoposti sia dei test sulla personalità, che delle schede sulle preferenze dei cibi e delle bevande, da quelli più dolci a quelli più amari. Incrociando le analisi è venuto fuori che amaro=psicopatico. Ma non abbattetevi, cari amici del gin tonic: un altro studio dello psicologo Kevin Dutton dell’Università di Oxford, dimostra come gli psicopatici abbiano maggiori probabilità di essere intelligenti e capaci di lavorare sotto pressione. In pratica dei leader naturali.

Veniamo poi ai benefici del gin tonic. Abbiamo ripercorso spesso la storia del gin e della tonica e sappiamo che la loro diffusione è strettamente correlata alla medicina. Ecco quindi sei buoni motivi per bere il gin tonic. Non una panacea di tutti i mali, ma almeno un piacevole rimedio per qualche malanno.

  • Allevia i dolori articolari

Un antico rimedio popolare dei paesi anglosassoni prescrive di mettere a bagno nel gin dell’uvetta e mangiarne non meno di nove acini al giorno. Non ci sono evidenze scientifiche dell’effettiva riuscita di questo esperimento, tuttavia nelle vecchie storie c’è sempre un fondo di verità.

  • Aiuta contro il raffreddore

Le bacche di ginepro sono a tutti gli effetti considerate un superfood dai salutisti, che le utilizzano come rimedio naturale contro il raffreddore. D’altra parte sono effettivamente piene di vitamina C e antiossidanti. Beh, prima di ricorrere a un’aspirina, magari provate con un gin tonic.

  • Il ginepro è diuretico

Questo è una delle proprietà maggiormente riconosciute del ginepro. D’altra parte il gin nasce come rimedio contro la gotta e appunto come diuretico. Mai scappati in bagno dopo un gin tonic?

  • Mantiene la pelle giovane

Anche se l’alcol è additato come un nemico della pelle, in compenso il nostro amico ginepro contiene vitamine, flavonoidi e antiossidanti e per questo aiuta nel mantenerci giovani. Provare per credere.

  • Migliora la digestione

Last but not least, è un toccasana per la digestione. Meglio del bicarbonato e dell’antiacido, dicono alcuni. Anche in questo caso, provare per credere.

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2018 - ilGin.it Tutti i diritti riservati

ut dapibus diam quis, eleifend in ipsum