Cocktail e Cinema: I Diari della Motocicletta o Pomodori Verdi Fritti?

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

Due cocktail originali di due bravissimi bartender, ispirati a due grandi capolavori del cinema: scopri le ricette

LA PODEROSA

(ispirato al film ‘I diari della motocicletta’ di Walter Salles, 2004)

Bartender: Alessio Giovannesi, Bar Manager del Ristorante Baccano di Roma

Ingredienti:

  • 60 ml Ramsbury Gin
  • 30 ml cordiale di amaretti homemade
  • 1 tazzina di caffè espresso

Bicchiere: coppetta
Garnish: amaretto

Preparazione: Prima di realizzare il drink, preparare il cordiale di amaretti mettendo in infusione 200 grammi di amaretti in una bottiglia di gin per 12 ore. Quindi, versare tutti gli ingredienti in uno shaker e agitare per 15 secondi, per poi versare in una coppetta precedentemente ghiacciata, filtrando tutto con un passino. Guarnire con un amaretto.

Ispirazione: Drink inspirato al film di Walter Salles ‘I diari della motocicletta’ che racconta un episodio del giovane Ernesto ‘Che’ Guevara, interpretato da Gael García Bernal: il lungo e avventuroso viaggio intrapreso dal futuro guerrigliero e politico attraverso l’America Latina in sella alla sua motocicletta soprannominata ‘La Poderosa’. Partendo da un grande classico drink come l’Espresso Martini, il bar manager di Baccano a Roma, Alessio Giovannesi, ha creato un suo twist personale, a base del gin inglese Ramsbury, per un ottimo e robusto tonico, utile al Comandante per riprendere il suo viaggio, anche a piedi…

LA PODEROSA di Alessio Giovannesi

Alessio Giovannesi

BLOODY SHIMPY

(ispirato al film ‘Pomodori verdi fritti alla fermata del treno’, di Jon Avnet, 1991)

Bartender: Federico Diddi, head bartender del Sal8 Bar Agricolo di San Vincenzo (Livorno)

Ingredienti:

  • 5 cl Seven Hills Italian Dry Gin
  • 2 cl aceto di mele e menta-basilico
  • 10 cl salsa araba qb sale e pepe

Bicchiere: Highball
Garnish: fiore di Tulbaghia Violacea

Preparazione:  Il drink si prepara con la tecnica del throwing. Per preparare la salsa araba: centrifugare un peperoncino verde per ogni kg di pomidoro e filtrare. Per preparare l’aceto di mele e menta-basilico: frullare 500 ml di aceto di mele Bio con 20 gr di foglie di menta-basilico, quindi filtrare con coffee filter e imbottigliare.

Ispirazione: Un drink dedicato a Francesca, la ‘mamma’ di “Poggio ai Santi”, il relais basato sull’eco-sostenibilità che ospita a San Vincenzo, in provincia di Livorno, anche il Sal8 bar agricolo e il ristorante Il sale. Un piccolo paradiso che ispira Federico Diddi per un cocktail a sua volta ispirato a un film molto legato alla terra, “Pomodori verdi fritti alla fermata del treno”. Il paragone tra la protagonista Idgie (interpretata da Mary Stuart Masterson), combattiva e persuasiva, e Francesca è immediato e il cocktail è creato utilizzando solo prodotti a centimetro zero con certificazione biologica, dai pomidoro all’ibrido menta-basilico. Grazie all’aiuto dello chef Shimpei Moriyama, ecco la salsa araba, ricetta tradizionale livornese, riportata in voga grazie a uno studio approfondito e che ben si sposa alle botaniche come il sedano di cui è composto il Seven Hills Italian Dry Gin, altro prodotto italiano di qualità.

BLOODY SHIMPY di Federico Diddi (photo by Matteo Serpi)

Federico Diddi (photo by Matteo Serpi)

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Commenti


  1. 23 November 2020 @ 10:05 filippo

    posso inviare anche io una ricetta?

    Rispondi

    • mm

      23 November 2020 @ 10:11 Vanessa Piromallo

      Ciao Filippo! Certamente,scrivi a redazione@ilgin.it e se la tua ricetta sarà selezionata verrà di certo pubblicata. Consigliamo sempre di allegare le foto.Buona giornata!

      Rispondi

Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2021 - That's The Spirit SRL - PI/CF 03553861208 - Tutti i diritti riservati