News

9 gin invecchiati da 9 paesi diversi da provare subito

Vanessa Piromallo
April 27, 2021

Per un regalo speciale, per trattarsi bene, per una serata tranquilla: ecco quali gin invecchiati scegliere da 9 paesi diversi

I lettori che ci seguono da tempo sanno quanto io ami i gin invecchiati. Sedersi la sera e sorseggiare un gin liscio come digestivo è un piacere immenso, soprattutto quando il distillato è sapientemente ammorbidito dal riposo in botte. L’idea di invecchiare il gin si ispira al fatto che originariamente esso veniva trasportato in barili di legno ed è quindi probabile che avesse sentori di questo tipo e, nonostante non sia una pratica ancora molto comune, sono tantissimi i gin invecchiati che meritano di essere sorseggiati e provengono da ogni parte del mondo. La difficoltà di un invecchiamento corretto è molto alta, in quanto basta sbagliare di poco i tempi che si rischia di snaturare il gin, per questo ve ne consiglio oggi alcuni particolari, provenienti da diversi paese, e creati magistralmente così che sapranno farsi amare da chi li prova.

mary le bone gin

Mary Le Bone Cask Aged Gin (Inghilterra)

300 anni fa, nei Giardini del Piacere di Marylebone, a Londra, i ricchi si dilettavano con il gioco d’azzardo, lo sport e altre forme di intrattenimento. Oggi lo stesso spirito del piacere è incarnato nel Mary Le Bone London Dry Gin, creato da Johnny Neill e questa versione invecchiata rappresenta la voglia di innovazione di Neill che ha scelto botti  ex-rum. Per questo motivo il gin ha forti sentori di legno che accompagnano il distillato morbido e dolce, caratterizzato da note floreali.

Acquista

Indian Summer Gin Cask Strength (Scozia)

Da buoni scozzesi, i produttori di Indian Summer non potevano esimersi dal miscelare nuovi orizzonti con antiche tradizioni, così hanno affinato il loro London Dry in botti ex Single Malt di Duncan Taylor e, dopo anni di esperimenti, hanno trovato il punto ottimale di maturazione per il loro gin. Un gin dal carattere forte e complesso, con iniziale sentore di scorza di limone che lascia spazio a note mandorlate nel finale. I sapori tipici del gin si aggiungono a quelli di vaniglia e cioccolato bianco del legno.
Acquista

Ginepraio Amphora Navy Strength Gin (Italia)

Intenso e aromatico, con nette note di ginepro e delicate note floreali unite al particolare sentore dato dal metodo di produzione. Il gin a 57° infatti viene lasciato riposare per circa sei mesi all’interno di Amphore di cocciopesto ottenendo una superiore qualità organolettica, un’importante struttura e una lunghezza di difficile paragone. E’ il primo distillato al mondo che usa per l’invecchiamente questo genere di materiale e questo tipo di Amphora, ispirandosi alla storia dei gin Navy Strength del XIX secolo. Per la produzione vengono utilizzate tre tipologie differenti di Ginepro toscano, più rosa canina ed elicriso della Maremma. Tutti gli ingredienti sono biologici, certificati e tracciabili.

Acquista

No. 209 Sauvignon Blanc Barrel Reserve Gin (USA)

Colpisce con piacere il palato proprio per le note derivanti dall’invecchiamento in barili di Sauvignon Blanc. Sprigiona anche note dolci e agrumate a cui seguono quelle più  floreali . All’olfatto è speziato e agrumato. Si fa notare per la propria unicità e per i suoi aromi inconfondibili, che lo rendono perfetto anche per la bevuta liscia. Un gin di qualità davvero altissima e ben fatto.

Acquista

Citadelle Reserve Gin (Francia)

Rispetto alla sua versione non invecchiata, Citadelle Reserve esalta meno il ginepro in favore delle note dolci e legnose dei tini di quercia, bilanciate da note floreali e da note speziate, con un risultato davvero delizioso. Il gin viene fatto invecchiare seguendo lo stesso metodo che si usa per l’aceto balsamico e il Madeira.

Acquista

Kimerud Hillside Aged Gin (Norvegia)

Kimerud Gin viene prodotto in piccoli lotti in una fattoria di Lier e le botaniche vengono coltivata nella proprietà o vengono raccolte a mano nelle zone più a Nord della Norvegia. Il gin viene distillato cinque volte a partire dall’alcol di patate con un alambicco tedesco “Harnold Holstein”, e alla fine vi viene aggiunta acqua pura norvegese. Per questa versione invecchiata, il gin è maturato sei mesi in doppia botte. Ciò conferisce al gin aromi unici e particolari derivanti dall’Aquavit Havaldsen, uno speciale distillato prodotto dalla distilleria Kimerud, e dalle note dolci dello sherry, che si uniscono al delicato aroma di zucchero scuro e vaniglia dato dal rovere francese. Kimerud Hillside Aged Gin risulta quindi complesso, ma elegante, con robuste note erbacee che compensano quelle più dolci, passando così da sentori erbacei a cenni gentili di vaniglia e cioccolato.

Acquista

Elephant Aged Gin (Germania)

Distillato con metodo London Dry in un tradizionale alambicco di rame Arnold Holstein in piccoli lotti, con alcol di segale e 14 botaniche di cui 5 africane, viene fatto invecchiare per circa un anno in botte di rovere. Il risultato è un gin setoso e speziato al palato, con note affumicate ma dolci, accompagnate da un piacevole sentore di vaniglia. E’ molto morbido, soprattutto nel finale, e corposo, ricco di note di sapore. Tutte le bottiglie sono personalizzate, l’etichetta è scritta a mano e il logo rimanda ai caratteri utilizzati nelle lettere che gli esploratori del XIX secolo inviavano a casa raccontando le botaniche che avevano scoperto e le loro avventure. Elephant Gin dona il 15% dei ricavi a due fondazioni dedicate alla preservazione della flora e della fauna africane: Big Life Foundation’s Ranger Club e Space For Elephants Foundation. Il metodo di produzione è eco-sostenibile e socialmente sostenibile.

Acquista

Zuidam Dutch Courage 88 Aged Gin (Olanda)

La versione invecchiata del Dutch Courage Dry Gin conserva tutta la qualità del dry originale, ma con l’aggiunta di un aroma appena più dolce e di note di vaniglia al palato, assieme a una morbidezza unica derivante dalla permanenza nelle botte nuove di quercia americana. Già solo il fatto che venga prodotto da Zuidam è garanzia di un elevato livello e in effetti il dry viene distillato 3 volte per ognuna delle botaniche, per un totale di 14 distillazioni e il grano con cui viene prodotto l’alcol base viene macinato utilizzando i mulini a vento così da non disperderne i sapori. L’invecchiamento finale dona al gin quelle note morbide e appena dolci che lo rendono adatto anche alla bevuta liscia.

Acquista

Filliers Dry 28 Barrel Aged Gin (Belgio)

Questo gin nasce facendo riposare il Filliers Dry Gin 28 in barili di quercia ex-Cognac per quattro mesi. Il processo di invecchiamento rende il gin più dolce e delicato , aggiungendo note di vaniglia e mandorla a quelle di ginepro e agrumi che caratterizzano Filliers Dry Gin 28. Il finale rimane secco e agrumato. Un distillato piacevole liscio e in miscelazione, di qualità elevata.
Acquista

Lascia un commento

Conferma

gordon gin
News
Novità 2021: sperimentazione, oro, sale e tanti flavoured gin
gin agrumati
News
6 gin agrumati da provare, perfetti per tutte le stagioni
frutta jar
Ricette
Come utilizzare la frutta di stagione per fare le infusioni nel gin

Esplora la nostra
Enciclopedia

Ricette

News