Notizie

Anche Gordon’s Gin lancia la versione analcolica

Vanessa Piromallo
February 17, 2021

Gordon’s Gin, il brand più venduto al mondo, ha chiuso il 2020 con il lancio della versione analcolica del suo classico London Dry, inaugurando questo nuovo anno con la distribuzione di questo prodotto che rientra in una categoria in rapida crescita in molti paesi, anche se ancora poco diffusa in Italia.

…shall we?

Il nuovo distillato analcolico presenta le stesse botaniche, mantenute per lo più segrete, della classica ricetta del Gordon’s Gin che tutti ben conosciamo, con una preponderanza di ginepro. Il costo è di 14 Sterline e la vendita è per ora abbastanza limitata, con un’ampia presenza solo nel Regno Unito tramite la catena di supermercati Tesco e Amazon UK.

Secondo Diageo, il colosso proprietario del brand, Gordon’s 0.0% offre un’esperienza gustativa molto simile a quella del gin originale, ma completamente analcolica. Il target è quel pubblico che vuole eliminare o ridurre il consumo di alcol per vari motivi senza rinunciare al gusto dei cocktail più amati. Da tempo il brand sta espandendo il suo range in varie direzioni, puntando sui gin aromatizzati (Gordon’s Pink Gin e Gordon’s Sicilian lemon Gin) e sui Gin Tonic RTD in lattina in diverse versioni, compresa quella a basso contenuto calorico.

Charlotte Gibbon, GB head of marketing di Gordon’s ha dichiarato: “Ci impegniamo a offrire sempre una scelta per ogni occasione e non pensiamo che le persone debbano rinunciare all’esperienza gustativa quando scelgono un drink analcolico. Anita Robinson, marketing director at Diageo GB, ha aggiunto che il team di ricerca e sviluppo di Gordon’s ha utilizzato tutti i suoi anni di esperienza nella distillazione per creare un distillato analcolico che offrisse un’esperienza credibile. Il consiglio è di provarlo nel Gin Tonic con uno spicchio di lime.

Le botaniche, le stesse della ricetta originale, sono infuse individualmente nell’acqua e poi distillate. Successivamente i singoli distillati analcolici vengono miscelati per dare vita al Gordon’s 0.0%. La tecnica specifica viene mantenuta segreta e sono pochissime le persone a conoscenza dell’intero processo produttivo.

 

Fonte:

Abbiamo chiesto ad alcuni amici inglesi esperti del settore le loro opinioni sul nuovo prodotto. Non possiamo fare nomi, ma abbiamo riscontrato grande interesse verso la categoria dei distillati analcolici, anche se non tutti i prodotti usciti sul mercato sono all’altezza degli originali alcolici. Gordon’s se l’è cavata bene, ma all’unanimità i nostri amici hanno dichiarato che quelli da battere sono i prodotti alcohol free di Warner Edward’s, altra nota distilleria inglese di eccellenza a conduzione famigliare. Altra nota di merito per Warner è il modo interessante in cui hanno proposto i loro tour della distilleria in modalità virtuale a causa delle restrizioni imposte dal Covid, delle quali vi abbiamo dato anche una piccola anteprima nel nostro profilo Instagram!

Enjoy and God Save the Gin!

Lascia un commento

Conferma

royal bliss tonic water
Recensioni
I segreti del Gin Tonic perfetto con Royal Bliss Tonic Water
gin tonic gin you
News
La petizione per avere l’Emoji del Gin Tonic
sette ottavi bamboo gin
Recensioni
Sette Ottavi Bamboo Gin, il gin al bambù che arriva dalle colline del Roero

Esplora la nostra
Enciclopedia

Ricette

News