News

Il mercato degli e-commerce di alcolici arriverà a US$30.5 miliardi

Vanessa Piromallo
April 12, 2022

Con la pandemia cambiano le abitudini di consumo e gli e-commerce di alcolici crescono e ampliano i mercati...

Secondo un report rilasciato da Insight Ace Analytic, il valore del mercato globale degli e-commerce di bevande alcoliche raggiungerà il valore di 30,5 miliardi di Dollari entro il 2030. Si prevede solo per il mercato statunitense un CAGR del 34,3% nei prossimi 8 anni. Il calcolo si basa sui cambiamenti d’abitudine dei consumatori durante la pandemia, che hanno cominciato a consumare maggiori quantità di drink a casa, facendo notevolmente crescere anche i mercati degli hard-seltzer e dei cocktail ready-to-drink  Il report prevede che il Nord America farà le maggiori vendite, mentre il mercato che crescerà più velocemente è quello dell’Asia Pacifica.

La crescita globale degli e-commerce di alcolici deve molto alla pandemia

Concordano i dati del report di IWSR Drinks Market Analysis, che prevede una crescita degli e-commerce di alcolici e si aspetta un’espansione del mercato mondiale del 66%  tra il 2020 e il 2025. Non per nulla sono molti i grossi player che stanno espandendo e acquisendo piattaforme di vendita online, per esempio Uber ha acquistato Drizly per un miliardo di Dollari, mentre Pernod Ricard si è accaparrato The Whisky Exchange.

Sono proprio questi investimenti e l’enorme potenziale di crescita del mercato americano a supportare questi dati sin dal 2020 ed è proprio alla pandemia che si deve questa apertura a tale modalità di acquisto da parte dei consumatori. La situazione è dunque favorevole proprio perché da una parte anche le persone che erano meno avvezze a farlo hanno preso l’abitudine ad acquistare online, dall’altra gli investimenti delle grandi aziende hanno permesso di espandere capillarmente la portata delle piattaforme e-commerce, soprattutto in alcuni Stati USA dove non c’era una copertura efficiente.

La digitalizzazione del settore è destinata a crescere esponenzialmente, portando vantaggi anche ai piccoli produttori, che più facilmente potranno raggiungere clienti in zone meno servite. Anche i rivenditori tradizionali si stanno digitalizzando, permettendo di ordinare online ciò che si può comprare in negozio e trasformando e ampliando le esperienze di acquisto dei consumatori.

 

Fonti:

Lascia un commento

Conferma

Esplora la nostra
Enciclopedia

Ricette

News