Filastrocca Aperitivo, quando bere è poesia

Filastrocca Aperitivo, quando bere è poesia

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

Quando l’aperitivo è la tua musa ispiratrice e quando gin fa ria con amore, la Gin Lady diventa poetessa con la sua Filastrocca Aperitivo!

Ferragosto è passato e digerito, ma ancora c’è chi sta al mare e pensa solo al prossimo aperitivo, magari in spiaggia, magari davanti a un tramonto sul mare. Cin cin!

Filastrocca Aperitivo della Gin Lady

Filastrocca Aperitivo

Quando il sole si nasconde
e la luce si confonde
quando quel languor compare
ma non è ora di cenare
se non vuoi sentirti sola
proprio in quell’ora viola
prova a scegliere un bancone
magari quello del rione
con le facce familiari
sorridenti e tutti pari
fuori dai loro uffici
qualcuno è arrivato in bici
dallo studio congedato
il cartellino ormai è timbrato
i pensieri, la giornata storta
tutti fuori dalla porta
ora il barman sembra un divo
finalmente APERITIVO!

vino bianco, vino rosso,
un martini a più non posso
mescolato o shakerato
io già uno ne ho scolato,
frasi brille o un po’ brillanti
c’è la notte là davanti
lui che sembra un po’ un’artista
quando versa un’alchimista
elisir e bitterini
si ritorna un po’ bambini
a guardare quel signore
che ti versa con amore
le bevande miscelate
a memoria le ha imparate
sorridente e sempre attento
lui veloce come il vento
che sospiro di sollievo
‘che mi dici quanto devo?’
ecco l’ora di pagare
ora ho voglia di mangiare

Quanta poesia ispira il momento dell’aperitivo!

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2018 - ilGin.it Tutti i diritti riservati

378d85006f140f150c6a7e29a7939e891111111111111111111111111