Notizie

Langley’s Gin: perfect gins, perfect serves

Vanessa Piromallo
January 25, 2021

Era il 2011 quando due imprenditori con 50 anni di esperienza nel mondo del beverage hanno deciso di creare il gin dal bilanciamento perfetto. Due anni di ricerche ed ecco che fa il suo debutto Langley’s No.8 London Dry Gin. Numerosi riconoscimenti e medaglie confermano che l’obiettivo è stato raggiunto e il gin diventa anche partner di Rolls Royce, mentre nel 2016 vince la Q9 Cocktail Competition: il premio? Essere servito alla Regina Elisabetta e ai suoi ospiti nel castello di Windsor in occasione del novantesimo compleanno di Sua Maestà! Quello stesso anno l’azienda lancia anche il Langley’s Old Tom gin, ottenendo immediatamente alcune medaglie d’oro, mentre l’anno successivo è il turno del terzo gin della gamma: Langley’s First Chapter Gin.

Gin classici, ma dallo stile moderno, creati con cura e passione. Questa è sempre stata la mission del brand. Artigianalità, qualità, tradizione e innovazione assieme a originalità e voglia di osare, di esplorare nuovi confini sono le parole chiave dei Langley’s Gin. Oggi vediamo le loro caratteristiche e qualche consiglio di miscelazione.

Langley’s No.8 London Dry Gin

La ricerca delle botaniche perfette e del loro impeccabile bilanciamento è stata la base della creazione di Langley’s No.8 London Dry Gin perché nasce proprio con il fine di dare vita al London Dry più bilanciato del mondo, venendo incontro ai palati moderni. Il numero otto nel nome sta a indicare questo processo di sviluppo, giunto al culmine con questa ottava prova.

Non troppe botaniche e abbastanza classiche, molto morbido anche con i suoi 41,7°, è distillato in alambicco con alcol da cereali inglesi e ingredienti dal mondo quali Ginepro, Angelica, Noce Moscata, Cassia, Chiodi di Garofano, Limone, Coriandolo, Salvia e Liquirizia. Il ginepro si fa sentire al naso e al palato, arricchito dalle note del coriandolo e della salvia. Emergono poi le note agrumate che nel lungo finale lasciano spazio alla liquirizie e a note speziate di pepe nero. Grazie a queste sue caratteristiche in miscelazione è estremamente versatile e può tranquillamente essere utilizzato per ogni cocktail a base gin oltre che per dare sfogo alla propria creatività. Se però è la prima volta che provate questo gin vi consigliamo di partire dai due drink classici che permettono al meglio di cogliere le sfumature del gin: il Gin Tonic e il Martini.

G&B

  • 50ml Langley’s No.8 gin
  • 150ml Indian Tonic Water
  • 1 Fettina di pompelmo rosa
  • 1 Rametto di basilico

In una copa balòn piena di ghiaccio versa il gin, aggiungi la tonica, mescola con delicatezza e guarnisci con pompelmo rosa e basilico. Il risultato è eccezionale perché il pompelmo arricchisce le note agrumate di arancia e limone del gin e unendosi al profumo del basilico fa venire l’acquolina in bocca già avvicinando il naso a questo favoloso Gin Tonic.

DRY MARTINI

  • 70ml Langley’s No.8 gin
  • 10ml Dry Vermouth
  • Olive e scorza di limone come garnish secondo il vostro gusto)

Morbidissimo e ricco, saprà conquistare tutti gli amanti del Martini. Per prepararlo bisogna riempire il mixing glass di ghiaccio, aggiungere il vermouth, mescolare 20 volte poi scolare il vermouth lasciando solo i cubetti di ghiaccio. Aggiungere il gin e mescolare circa 50 volte, poi versare filtrando nella coppa martini precedentemente raffreddata (senza farci cadere i cubetti di ghiaccio). Guarnire con una scorza di limone oppure con le olive (io ne uso sempre almeno tre!)

Acquista  Scheda tecnica

Langley’s Old Tom Gin

Un classico ma raffinato Old Tom Gin in stile vittoriano, moderatamente dolcificato e imbottigliato al 40% vol. Il gin, composto da otto botaniche, si basa su una ricetta originale del 1891. Più intenso e dolce del London Dry, al palato evolve piacevolmente con note di ginepro, finocchietto, noce moscata, coriandolo e limone. Persistente e molto morbido, si presta benissimo alla miscelazione, sia nei classici a base Old Tom Gin sia per la creazione di cocktail dedicati ai palati che preferiscono miscelati più morbidi. Per provare questo gin vi consigliamo un grande classico freddo e uno caldo, così potete divertirvi in qualunque stagione.

TOM COLLINS

  • 50ml Langley’s Old Tom Gin
  • 20ml Succo di limone
  • 10ml Sciroppo di zucchero
  • Soda/acqua frizzante

Rinfrescante e gustoso, è facile da preparare: Riempire un bicchiere alto di ghiaccio, aggiungere tutti gli ingredienti e mescolare. Guarnire con una fettina di limone e una ciliegia.

HOT TODDY

  • 60ml Langley’s Old Tom Gin
  • 30ml Succo di limone
  • 10ml Sciroppo semplice
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 Anice stellato
  • 1 stecca di cannella
  • 1 fetta di limone

Confortevole, caldo speziato, la perfetta combinazione per l’inverno. In una tazza mettere il gin, lo sciroppo di zucchero e un poco di acqua bollente. Aggiungere il miele e mescolare fino a scioglierlo del tutto. Completare con il succo di limone e i garnish.

Acquista  Scheda tecnica

Langley’s First Chapter Gin

Questo gin nasce per commemorare l’accordo tra botanico e distillatore per creare gin di alta qualità a prezzi accessibili, ossia il primo capitolo della storia del gin di qualità. La ricetta è una di quelle originale di Langley’s e comprende dieci botaniche. Viene definito un Tradizionale Gin Inglese che unisce ingredienti e metodo produttivo di eccellenza. Al naso e al palato ginepro e limone lasciano spazio al coriandolo con sentori delicati. Morbido e fresco, è il gin ideale per i Gin Tonic e per altre miscelazioni semplici.

FIRST CHAPTER G&T

  • 50ml Langley’s First Chapter Gin
  • 150ml Acqua tonica neutra
  • Scorza di limone

Avere un ottimo Gin Tonic più facilmente di così è impossibile. Nel bicchiere metti il ghiaccio, il gin e l’acqua tonica. Guarnisci con la scorza di limone e mescola delicatamente e goditi il tuo G&T!

LANGLEY’S SOUTHSIDE

  • 60 ml Langley’s First Chapter Gin
  • 30 ml di succo di lime o limone
  • 15 ml di sciroppo di zucchero
  • 5-6 foglie di menta

Freschissimo e buonissimo e per prepararlo basta mettere tutti gli ingredienti, comprese le foglie di menta, in uno shaker con ghiaccio, agitare e poi versare filtrando in una coppetta fredda (senza far cadere ghiaccio e foglie di menta. Guarnire con una scorzetta di limone e qualche fogliolina di menta e… alla salute!

Acquista  Scheda tecnica

Lascia un commento

Conferma

royal bliss tonic water
Recensioni
I segreti del Gin Tonic perfetto con Royal Bliss Tonic Water
gin tonic gin you
News
La petizione per avere l’Emoji del Gin Tonic
sette ottavi bamboo gin
Recensioni
Sette Ottavi Bamboo Gin, il gin al bambù che arriva dalle colline del Roero

Esplora la nostra
Enciclopedia

Ricette

News