Guarnizioni di frutta essiccata fatte in casa per il Gin Tonic: facilissimo!

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

Basta sprechi! Ecco come utilizzare la frutta avanzata per guarnire i vostri Gin Tonic: essiccare in casa con il proprio forno è facilissimo!

Vi avanzano in casa limoni o arance o altri frutti che avete da tanto tempo e che rischierebbero di finire nella spazzatura? In questo articolo vi insegneremo come utilizzarli per creare perfette guarnizioni di frutta essiccata per il vostro Gin Tonic.

Non preoccupatevi: è facile, veloce e soprattutto riduce gli sprechi!

Aggiungendo la frutta disidratata nel G&T non solo otterrete un bellissimo effetto visivo, ma inoltre l’aroma si sprigionerà all’interno del cocktail conferendogli quel piacevole sentore fruttato. Perché non acquistare un essiccatore professionale? Semplice: perché otterrete gli stessi risultati con il vostro forno!

Sono diversi i tipi di frutta che potrete utilizzare, da quelli più tradizionali come arance, limoni, uva, lime e mandarini a quelle più particolari come pesche, albicocche, prugne o addirittura il mango per dare un tocco tropicale al vostro Gin Tonic. Per San Valentino invece potreste utilizzare le fragole che assomigliano a dei piccoli cuoricini. I lamponi essiccati invece sono perfetti come garnish per i cocktail che utilizzano spumanti e altri vini bianchi frizzanti.

 Per quanto riguarda gli abbinamenti ecco qui qualche consiglio:

  • Mela, cannella e noce moscata
  • Arancia e rosmarino
  • Pera, vaniglia e anice stellato
  • Mango e peperoncino essiccato

Infine è possibile utilizzare la frutta essiccata come decorazioni natalizie, basta solo mettere un nastro o un cordino per appenderle all’albero o agli stipiti, dando alla casa quell’aspetto rustico e campagnolo con un effetto molto caldo e accogliente.

Come preparare guarnizioni di frutta secca per Gin Tonic e cocktail:

Accendete il forno al minimo. Tagliate la frutta in fette sottili, ma non troppo altrimenti rischia di rovinarsi durante la cottura. Più si riesce ad avere fette uguali meglio è perché così si essicano nello stesso tempo. Aggiungete eventuali erbe o spezie.

Disponete la frutta su una teglia con carta da forno o carta stagnola, distanziando i pezzi. Infornate e controllate all’incirca ogni mezz’ora, ci metterà qualche ora prima di essere pronta; questo dipenderà dalla temperatura del forno e dal tipo di frutta che avete messo ad essiccare.

Prima di utilizzare la frutta essiccata fatela raffreddare e poi mettetela in barattoli di vetro o sacchetti da freezer ben sigillati. Conservate in un luogo fresco e asciutto. Da consumare entro 3-4 settimane.

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2019 - ilGin.it Tutti i diritti riservati