Esperienza Vermouth: impara a creare il tuo Vermouth

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

La redazione de ilGin.it intervista Fulvio Piccinino su Esperienza Vermouth, il seminario sul vero Vermouth della tradizione piemontese durante il quale ognuno può creare la propria bottiglia

Esperienza Vermouth, cosa è e perché? Scoprite assieme a noi il seminario esperienziale di Fulvio Piccinino.

ilGin.it: Come nasce il progetto “Esperienza Vermouth”?

Fulvio Piccinino: Il progetto nasce perché volevo assolutamente riportare la cultura del Vermouth a Torino. A livello nazionale stiamo assistendo a un certo ritorno del Vermouth e Torino è la sua città: mi sembrava giusto riportare qui questa esperienza. Inoltre il seminario si svolge in un luogo storico dove negli anni ‘20-’30 si trovavano ben quattro produttori di Vermouth.

iG: Quali sono i punti di forza di Esperienza Vermouth rispetto a un altro corso sullo stesso argomento?

FP: Esperienza Vermouth innanzitutto si suddivide in tre fasi ben distinte. Una è la fase storico-culturale. Ho una collezione di libri antichi notevole, parto da Alessio Piemontese del 1550 (con il De Secreti, dove ci sono le prime ricette conosciute a base di vino) fino ad arrivare al Brico Cottone del 1936 e in mezzo c’è di tutto, per esempio Il Confetturiere Piemontese di Umberto Re (1790), Il Manuale del Distillatore del 1835 eccetera.

“Il progetto Esperienza Vermouth nasce per riportare la cultura del Vermouth a Torino” – Fulvio Piccinino

Le principali erbe utilizzate nella creazione di un Vermouth saranno presenti su ogni tavolo del laboratorio

Le principali erbe utilizzate nella creazione di un Vermouth saranno presenti su ogni tavolo del laboratorio

La seconda è la fase multisensoriale dove è possibile vedere, toccare e annusare le piante dal vivo. C’è chi non ha mai visto l’assenzio, il calamo, la genziana eccetera, ma è necessario conoscere le piante per capire un Vermouth. Le piante che vengono date ai partecipanti sono secche e vengono fatte dalla Martin Bauer, una grande azienda che si occupa di lavorare le erbe e le spezie. Sui banchi del laboratorio, oltre alle piante, ci sono gli alcolati e gli infusi fatti dalla Maraschi & Quirici.

Dopo aver avuto l’infarinatura storica, aver toccato con mano gli ingredienti e aver assaggiato ben 8 Vermouth inizia la fase più interessante: i partecipanti ricevono la loro bottiglia di vino e devono farsi il proprio Vermouth.

iG: Come si conclude l’esperienza?

FP: Esperienza Vermouth si conclude con una visita presso un’unità produttiva importante torinese che fa distillati.

In futuro ci saranno altre visite perché sto cercando di dare spazio a molti produttori diversi. Il mio scopo è che Esperienza Vermouth non finisca qui, ma che diventi un seminario permanente.

iG: Quali novità sono previste nel mondo del Vermouth?

FP: Se tutto va bene verrà creato un Vermouth piemontese riconosciuto IGP. Non sarà possibile difendere la parola “Vermouth” così come non si può difendere la parola “Gin”, ma ci sarà un Vermouth di Torino che avrà artemisie piemontesi, vini preferibilmente italiani, imbottigliamento e produzione in Piemonte. Sarebbe un grande risultato.

iG: Farai anche tu un Vermouth?

FP: Non credo, ho già fatto un gin e basta e avanza.

iG: Quali sono le prossime date di Esperienza Vermouth?

FP: A seguito del grande successo riscontrato con i primi due appuntamenti di Esperienza Vermouth, il seminario verrà riproposto nelle giornate di lunedì 30 novembre e martedì 1 dicembre presso Dock Dora, Via Valprato 68 -10155 Torino.

iG: Per avere maggiori informazioni?

FP: Potete andare sul sito www.saperbere.com oppure seguire la pagina Facebook di Saper Bere o la mia: Fulvio Piccinino. Chiedetemi l’amicizia e vi rispondo.
Per iscrizioni e info potete anche scrivere a iscrizioni.saperbere@gmail.com

Le prossime date sono fissate per il 30 Novembre e il 1 Dicembre

Il banner promozionale del progetto "Esperienza Vermouth"

Il banner promozionale del progetto “Esperienza Vermouth”

I TEMI DEL SEMINARIO

  • Esperienza Culturale

Il cammino storico del vermouth e la sua evoluzione con tutti i documenti e testimonianze ritrovati dal 1550 al 1950 durante la ricerca che ha portato alla pubblicazione del libro omonimo.

  • Esperienza Multisensoriale

Il Giardino del Vermouth: le piante utilizzate per produrre il vermouth dal vero, con la collaborazione dei Vivai Gramaglia, il vivaio specializzato nel recupero e conservazione della biodiversità in Piemonte.

Le Erbe e le Spezie: le principali erbe utilizzate saranno presenti su ogni tavolo del laboratorio a disposizione di tutti i presenti per scoprire i profumi nascosti del vermouth. In collaborazione con Martin Bauer la principale azienda torinese produttrice di infusi per liquori e vermouth.

Alcolati ed Infusi: le erbe e le spezie sotto forma di infusi ed alcolati saranno presenti su ogni tavolo del laboratorio. 27 boccette con contagocce a disposizione di tutti. In collaborazione con Maraschi & Quirici una delle aziende più famose al mondo per questa produzione.

  • Ogni partecipante avrà a disposizione mezzo litro di vino per produrre il suo vermouth personale, utilizzando quanto messo a disposizione. In questo modo si imparerà l’uso ed il dosaggio delle spezie e delle erbe arricchendo il proprio bagaglio professionale.

Il vermouth avrà un etichetta ricordo dell’evento e porterà la firma del proprio creatore.

  • Assaggi: durante la lezione saranno degustati 8 vermouth di diversi stili, produttivi fra i quali vaniglia, china e classici.
  • Archeologia industriale: i partecipanti visiteranno una fabbrica dismessa negli anni 80 con vasi vinari, concentratori e filtri usati per la produzione del vermouth.

Il seminario si concluderà con la visita ad una realtà produttiva in attività per la quale è previsto lo spostamento in bus nel pomeriggio.

Il costo di 65 euro comprende quanto detto sopra, compreso lo spostamento in bus, un pranzo veloce composto da panino e bibita o bottiglietta d’acqua e un caffè.

Fulvio Piccinino, organizzatore dell'Esperienza Vermouth

Fulvio Piccinino, organizzatore dell’Esperienza Vermouth

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2018 - ilGin.it Tutti i diritti riservati

leo eget ut diam leo. consequat.