L’alcol non è responsabile di cambiamenti della personalità: lo dice la scienza

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

Secondo una ricerca condotta da un gruppo di psicologi americani esiste un solo evidente cambiamento di personalità negli individui in stato di ubriachezza

L’ubriachezza non spinge le persone ad assumere comportamenti lontani dalla loro personalità: questo è il risultato di una ricerca condotta da un gruppo di psicologi americani e pubblicata nella rivista Clinical Psychological Science, che confuta la teoria secondo la quale l’alcol ha un ruolo nell’alterazione della personalità degli individui. In molti credono che questa teoria sia vera, cioè che l’assunzione di alcolici faccia incrementare i livelli di rabbia o di emotività, ma forse è solo un’ottima scusa per tentare di giustificare comportamenti inopportuni.

La differenza fra la percezione che si ha di sé e ciò che emerge esternamente è davvero sorprendente

Un team di scienziati dell’Università del Missouri, infatti, ha condotto uno studio su 156 soggetti per capire se fosse vero che bere causi un cambio di personalità e hanno rilevato che l’unico effetto tangibile dell’alcol è che le persone diventano più estroverse. Un individuo può diventare più rumoroso ma non subisce nessun cambiamento nella personalità.

La ricerca è partita da quella che è la percezione di ognuno di se stesso da sobrio e di se stesso ubriaco. In seguito ai partecipanti alla ricerca è stato chiesto di bere vodka e limonata e di prendere parte ad attività di gruppo quali dibattiti e risoluzione di rompicapo atte a mettere in luce determinati tratti del carattere di ognuno. Nel frattempo gli osservatori esterni hanno usato diverse registrazioni per determinare alcuni elementi standard della personalità di ogni individuo. Alla fine è emerso che le differenze comportamentali fra le persone quando sono ubriache e quando sono sobrie sono molto meno percepibili di quello che loro stesse pensavano. L’unica differenza davvero percepibile è che la maggior parte dei partecipanti è risultata più estroversa in stato di ebbrezza.

Rachel Winograd, una delle scienziate del St. Louis-Missouri Institute of Mental Health che ha condotto lo studio, ha commentato: “Per noi è stata davvero una sorpresa scoprire una tale discrepanza fra la percezione che i bevitori hanno della loro personalità sotto effetto di alcolici e ciò che gli osservatori hanno visto. I partecipanti hanno detto di percepire differenze in tutti e cinque i Fattori Modello della personalità, ma l’estroversione è l’unico fattore che è stato fortemente rilevato come differente fra lo stato di sobrietà e quello di ebbrezza degli individui.” I ricercatori hanno supposto che ciò sia semplicemente dovuto alla disparità del punto di vista, poiché i partecipanti percepiscono cambiamenti interni in se stessi che non sono evidenti all’esterno. Winograd però ha detto che un approfondimento della ricerca dovrebbe essere fatto sul campo, osservando i comportamenti nei pub, nelle discoteche, durante le feste e in casa propria. Secondo noi dovrebbero anche vedere gli effetti di alcolici differenti, per esempio del gin!

 

Fonte:

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2020 - That's The Spirit SRL - PI/CF 03553861208 - Tutti i diritti riservati