B’NU Spirits, tutte le medaglie del primo concorso nazionale per spiriti

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

Tante medaglie soprattutto per i gin a B’Nu Spirits: il resoconto completo della premiazione svoltasi al Merano Wine Festival

Merano, sabato 9 Novembre 2019. Durante la bellissima manifestazione del Merano Wine Festival, con centinaia di vini in degustazione selezionati fra le eccellenze, si è svolta la premiazione di B’NU Spirits, il primo concorso nazionale per distillati, amari e vermouth finalizzato a celebrare le eccellenze italiane. Un centinaio di prodotti sono stati valutati da due commissioni di giuria di esperti questo luglio a Orosei e questo week end abbiamo scoperto quali si sono aggiudicati le medaglie.

“Solo facendo rete fra i produttori le eccellenze potranno farsi conoscere e migliorarsi”

Durante la conferenza stampa presentata dal giornalista Francesco B. Fadda e dalla Camera di Commercio di Nuoro è stato rinnovato l’invito al B’Week che si svolgerà il 29 e 30 novembre e il 1 Dicembre a Orosei, in Sardegna. Il B’Week, l’evento dedicato alla premiazione dei vini vincitori del concorso Binu, è un’iniziativa di grande richiamo enoturistico, con momenti di intrattenimento studiati per esaltare la cultura dell’alta cucina ed in particolare dell’eccellenza vitivinicola; una vetrina importante per ogni produttore invitato a illustrare i vini migliori, raccontare la propria storia, i prodotti ed il proprio territorio.

Conferenza stampa

Ma eccoci ai vincitori di B’Nu Spirits e, ovviamente, cominciamo dai gin: nella categoria London Dry fa faville Eugin, con l’oro per Eugin N.9 e il bronzo per il N.7. Argento invece per Gin Senensis. Molte le medaglie a Silvio Carta: nella categoria London Dry bronzo a Pigskin e oro a Grifu Limu e a Giniu nella categoria Botanicals, più un bronzo per la grappa Silvio Cata e un argento per il Vermouth Rosso. Tra i Gin Distilled l’oro va a Ginuensis e un argento a Gin Granito Isola delle Pietre. Per gli altri Botanicals oro a Trittico Dot-gin e bronzo a Gin Saaz di Collesi.

Alcuni dei produttori premiati presenti all’evento

Nelle altre categorie vediamo due premi a Bad Spirits, produttore di Gin Tifi, con l’oro per l’Amaro Tetanus e il bronzo per la Vodka Ira. Dei molti amari giudicati, solo quattro le medaglie, le altre infatti sono l’oro a Toccasana di Teodoro Negro e argento al Vecchio Amaro del Capo e ad Amaro San Marco. Poco noti i brandy italiani, ma una medaglia d’argento se l’è aggiudicata Brandy XO Collesi.

Due le acquaviti affinate premiate: argento ad Acquavite Santu Lussurgiu e bronzo a Acquavite d’uva Vermentino Riserva della Distilleria Berchidda, che ha vinto un bronzo anche per la Grappa Riserva Filogold Terra dei Venti e per la Grappa in Jazz, oltre a un argento per il suo Marmo Vermouth Bianco e uno per il suo vermouth bianco Trachite Isola delle Pietre. Altra medaglia di bronzo per Collesi con la sua Grappa Barricata. L’unico altro vermouth bianco premiato è invece il Riserva Carlo Alberto di Compagnia dei Caraibi, la quale ha anche ottenuto un argento con il vermouth rosso Riserva Carlo Alberto Red.  Unico oro tra i vermouth va al rosso Vermouth di Torino Gamondi di Toso Spa.

Bottiglie premiate

Iniziano già i preparativi per l’edizione 2020 di B’Nu Spirits, che presenterà moltissime novità, tanti miglioramenti e sempre più eccellenze da premiare. Seguiteci su ilGin.it per stare aggiornati sull’apertura delle iscrizioni e tutti gli altri eventi correlati. Organizzeremo anche un premio speciale per voi lettori appassionati di gin. God Save the Gin!

Chiudo con un ringraziamento speciale ad Andrea Lai che si è occupato di gran parte dell’organizzazione e ideazione di B’Nu Spirits e che ci ha servito magnifici cocktail durante la serata. Grazie anche a Francesco Fadda per il suo impegno nella promozione dell’eccellenza e per avermi coinvolta in questa bellissima giuria e a Federica Capobianco e ad Affinità Elettive Studio per il loro grande lavoro. Infine un saluto alla giornalista Lara de Luna di Repubblica Sapori che si è aggiudicata il premio speciale di migliore giornalista di settore under 33.

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2019 - ilGin.it Tutti i diritti riservati