Bombay Sapphire Gin nei guai in Florida: attenzione alle leggi sulle botaniche quando esportate!

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

A tutti i produttori che ci leggono: attenti alle leggi locali quando esportate i vostri gin! Addirittura Bacardi ha commesso una leggerezza!

Il colosso mondiale Bacardi è stato denunciato nello stato americano della Florida perché tra le botaniche del suo gin Bombay Sapphire, tra i più venduti al mondo, compaiono i “grani del paradiso”, un ingrediente utilizzato anche in altri gin perché considerato sicuro e legale in quasi tutti i Paesi, ma non in Florida, dove ne è vietato l’utilizzo come aromatizzante per i distillati. Per questo motivo la Corte di Miami Dade ha citato in giudizio sia Bacardi sia la catena di supermercati che vende Bombay Sapphire Gin nello stato.

Tra le difficoltà nell’esportazione dei distillati ci sono anche gli aspetti legali relativi ai beni di consumo

I grani del paradiso sono una spezia perfettamente innocua utilizzata in ambito medico principalmente per i suoi effetti digestivi, ma anche per la cura di patologie, come l’impotenza. Il motivo per cui è vietata in Florida è che veniva utilizzata anche per indurre l’aborto durante gravidanze indesiderate. La quantità presente nel gin non potrebbe mai e poi mai causare questo effetto (al massimo è l’alcol stesso a essere dannoso per il feto, ma da nessuna parte i superalcolici sono vietati per questa motivazione), però la legge in Florida non permette l’uso dei grani del paradiso e quindi è partita la denuncia contro Bacardi.

Star of Bombay, l'ultimo prodotto di casa Bombay Sapphire

Nella denuncia si legge che l’adulterazione dell’alcol è considerata un crimine di terzo grado e quindi la pena può prevedere fino a cinque anni di carcere e una multa massima di 15.000 Dollari. Ancora non si sa se la denuncia verrà accolta dai giudici e se Bacardi dovrà presenziare in tribunale oppure no.

Qualunque cosa succederà, ci teniamo a far circolare questa notizia perché tra i nostri lettori ci sono tanti produttori di gin che esportano o stanno cercando di esportare all’estero i loro prodotti. Vogliamo raccomandarci di fare molta attenzione perché le leggi relative agli ingredienti ammissibili nei beni di consumo cambiano di paese in paese e sono particolarmente complicate negli Stati Uniti, dove ogni singolo stato mette in atto la propria legislazione. Se un colosso mondiale come Bacardi è potuto cadere in questo errore, è chiaro che il il rischio vale per tutti quindi controllate bene prima di esportare anche se sapete di avere un prodotto perfettamente sicuro e di qualità. Meglio spendere in una consulenza approfondita prima che in una causa legale poi!

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2019 - ilGin.it Tutti i diritti riservati