Notizie

Fever-Tree, l’acqua tonica regina del 2017

Vanessa Piromallo
August 9, 2017

Già da un paio d’anni Fever-Tree fa parlare di sé per le incredibili performance sul mercato delle sue acque toniche Premium (come la Mediterranean e la Indian) e degli altri prodotti della gamma e anche nel 2017 la crescita del brand continua a superare ogni aspettativa. Solo nella prima metà dell’anno i profitti dell’azienda sono più che raddoppiati, registrando una crescita fortissima in tutti i paesi e attraverso tutti i canali di distribuzione.

“Visti i risultati della prima metà dell’anno, alla fine del 2017 la crescita di Fever-Tree supererà ogni aspettativa”

Nello specifico Fever-Tree ha riportato i dati al 30 giugno 2017, i quali mostrano una crescita del 77% rispetto allo stesso periodo nel 2016, passando da guadagni pari a quasi 80 milioni di Euro rispetto ai 45 milioni dell’anno scorso. La crescita ha coinvolto tutti i mercati, tutti i canali e tutti i prodotti del brand ed è stata particolarmente forte nel Regno Unito dove ha superato il 113%.

Tim Warrillow, co-founder e CEO di Fever-Tree

Fever-Tree ha inoltre visto crescere la distribuzione delle bottiglie nel formato da 150ml oltre ad essere riuscita a coinvolgere nuovi rivenditori e distributori in tutto il mondo. In Europa ha crescita ha raggiunto il 64% in più rispetto all’anno passato, mentre negli Stati Uniti i profitti sono aumentati del 43% soprattutto grazie alla grande popolarità del Gin Tonic e del Moscow Mule che hanno contribuito all’aumento delle vendite di acqua tonica e di ginger beer. Per quanto riguarda il resto del mondo, Fever-Tree ha visto le vendite crescere del 45%, con ottime performance in Australia e in Canada, ma una buona crescita anche in Sud Africa e in Colombia.

Tim Warrillow, CEO di Fever-Tree, ha dichiarato: “Siamo felicissimi di riportare un’altra forte performance nella prima metà del 2017, in continuazione del momentum che ci ha coinvolti nel 2016. Siamo riusciti a crescere in tutte le regioni grazie a una distribuzione più capillare e a un aumento delle vendite che è andato di pari passo con lo svilupparsi dei due trend che stanno prendendo piede in tutto il mondo: l’attenzione verso i prodotti premium e verso la miscelazione. Stiamo continuando ad investire e a migliorare le nostre infrastrutture, le relazioni coi fornitori principali e con i clienti oltre ad assumere personale nel nostro team. Visti i risultati di questa prima metà dell’anno, riteniamo che i guadagni supereranno sostanzialmente ogni aspettativa alla fine del 2017.”

 

Fonte:

Lascia un commento

Conferma

gin tonic gin you
News
La petizione per avere l’Emoji del Gin Tonic
sette ottavi bamboo gin
Recensioni
Sette Ottavi Bamboo Gin, il gin al bambù che arriva dalle colline del Roero
aqva-di-gin-agrumata-floreale-speziata-bespoke-distillery
Recensioni
Aqva di Gin, i gin che superano il concetto di gin

Esplora la nostra
Enciclopedia

Ricette

News