Recensioni

Federation Gin: l’essenza dell’Australia catturata dalla McHenry Distillery

The Gin Queen
March 16, 2021

The Gin Queen, la regina del gin australiano, ci racconta Federation Gin, il gin che racchiude lo spirito dell'Australia

McHenry Distillery è la distilleria di whisky più a sud dell’Australia e la distilleria a conduzione famigliare più a sud del mondo. Si trova nella penisola della Tasmania, proprio sul Monte Arthur, che svetta al di sopra di Port Arthur affacciandosi sull’Oceano. Per questo motivo la distilleria gode di un clima unico e può utilizzare acqua di fonte purissima, ponendo le condizioni ideali per rendere ancora più peculiari i suoi distillati. Tra i suoi prodotti ci sono diversi ottimi gin, ma quello di cui vi parliamo oggi è proprio speciale perché commissionato dallo stesso governo australiano al fine di creare lo spirito nazionale. La sua storia e le botaniche autoctone di Federation Gin ce le racconta proprio la massima esperta di gin australiano: The Gin Queen.

William McHenry è stato contattato dalla Parliament House, il Parlamento australiano che si trova nella capitale, Canberra, per creare un gin in grado di catturare l’essenza dell’Australia. Per la creazione della ricetta ha studiato le piante peculiare che crescono in ogni Stato e Territorio del paese.

L’Australia è stata riconosciuta ufficialmente come nazione l’1 Gennaio 1901, denominato Federation Day, quando sei colonie britanniche – New South Wales, Victoria, Queensland, South Australia, Western Australia e Tasmania – si sono unite per formare il Commonwealth of Australia. Ispirandosi a questo giorno, William ha dunque pensato di chiamare il gin che rappresenta l’essenza australiana Federation Gin.

Le piante che William ha selezionato sono diffusamente utilizzate nei gin australiani e ognuna ha la propria distintiva personalità!

Kakadu Plum (Northern Territory)

Questo frutto ha aspetto e sapore simili all’uva spina (English Gooseberry). Il gusto è aspro, con un aroma di mele e pere cotte.

Lemon Myrtle (Queensland)

Probabilmente l’ingrediente più utilizzato nei gin australiani. Aggiunge vivide note citriche al gin. Fun fact: il mirto australiano (Backhousia citriodora) ha la più alta concentrazione del mondo di citral (il liquido che emana il forte profumo di limone)!

Strawberry Gum (New South Wales)

Strawberry gum è il nome comune di una pianta appartenente alla stessa famiglia dell’Eucalipto e le sue foglie vengono utilizzate dagli indigeni australiani come alimento da migliaia di anni. Il sapore è dolce e leggermente acido, un po’ come l’aceto balsamico, ma con note di frutti rossi. Ci si fa anche un ottimo tè!

federation gin
Scopri Fedeartion Gin su GinShop

Mountain Pepperleaf (Australian Capital Territory)

Come il mirto australiano, anche il Mountain Pepperleaf è una botanica molto utilizzata nei gin australiani, anche se molti distillatori preferiscono utilizzare il frutto piuttosto che le foglie. Le foglie di pepe montano donano calore e note speziate al gin.

Wattle Seed (South Australia)

Un altro incredibile alimento selvatico, i semi di acacia vengono macinati per farne farina per il pane. Ha un sapore e un profumo che ricorda le noci e la frutta secca di questo tipo (“nutty”)

Cinnamon Myrtle  (Victoria)

Il Cinnamon Myrtle, come suggerisce il nome, è un’esplosione di sapori speziati e di calde note di cannella!

Celery Top Pine (Tasmania)

Il Celery Top Pine è una conifera nativa della Tasmania, dove cresce in abbondanza. William ha utilizzato le foglie, simili al sedano, nel mix di botaniche del gin.

Quandong (Western Australia)

Conosciuto anche come “Wild Peach” (pesco selvatico), l’albero di Quandong si può trovare in ogni parte dell’Australia. Il grande frutto color cremisi ha un grosso nocciolo che è utilizzato a fini medicinali, mentre la polpa viene mangiata fresca o anche essiccata. Dolce e un poco aspro.

Acquista Federation Gin   Vai all’Enciclopedia del Gin

About the gin.

Al naso percepisci il delizioso aroma di fragola con un accenno di pino e di agrumi. Al sapore senti le note fruttate e succose che si evolvono nel classico profilo di agrumi e ginepro prima di un crescendo di calde note speziate e un persistente finale pepato.

Dà vita a un incantevole Martini.

 

The Gin Queen

Lascia un commento

Conferma

dioniso truffle gin (1)
Recensioni
Dioniso Truffle Gin, l’oro bianco e l’oro nero catturati in un distillato
Papillon-gin
News
Come salvare farfalle e scarafaggi bevendo gin: Papillon Gin e Carabus Gin
limone jerbario
Ricette
Torta allo Yogurt al Gin Tonic

Esplora la nostra
Enciclopedia

Ricette

News