5 Cocktail per 5 tipi di single

5 Cocktail per 5 tipi di single

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

I drink di San Faustino: da quello per rimorchiare al romantico invito per chi è alla ricerca dell’anima gemella, passando per quello da “uomo che non deve chiedere mai

Per prima cosa tanti auguri a tutti gli innamorati. Chi legge questa rubrica sa che oggi è San Valentino, ma sa anche che ce ne siamo già occupati, in modo da dare il tempo di organizzarsi a chi voleva festeggiare. Parliamo però di San Faustino, il santo che protegge tutti i single, da quelli impenitenti a quelli “per volere d’altri”, ovvero che non trovano l’anima gemella. Poi ci sono quelli che neanche la cercano e quelli che probabilmente hanno scelto la tecnica sbagliata per trovarla. Ma andiamo con ordine, perché la vostra Gin Lady ha setacciato gli archivi per trovare 5 drink IBA rigorosamente a base gin che descrivessero in una qualche maniera altrettanti tipi di single.

Un brindisi ai single, agli innamorati, a tutti quanti, purché a base gin!

Bijou – il rimorchione

Che fate se lui (o lei, ma questa è tendenzialmente una tecnica più maschile) vi offre un cocktail che si chiama Bijou, dicendo che è “per te che sei il mio gioiello”? Non gli credete, è un millantatore e un rimorchione da quattro soldi. Quello che vi sta proponendo è un drink che stenderebbe anche Mike Tyson, una variante più pesante del Martini, peraltro con un colore un po’ improbabile, tutt’altro che limpido. Al gin si aggiungono il vermouth rosso e lo Chartreuse che è verde. Se non è diluito a dovere rasenta l’imbevibile. Quindi, o lui è un bravissimo barman, disposto a girare il composto nel mixing glass per qualche minuto con occhi adoranti, oppure non fidatevi. Vi sta fregando.

Caruso – il romantico sfortunato

Quando si nomina il tenore napoletano non si può non pensare alla dolcissima canzone di Lucio Dalla. E già questo è un altissimo indice di romanticismo. Se poi andiamo a vedere la storia privata di questo artista, si trova traccia del suo amore sfortunato per la soprano Ada Botti Giachetti, con cui ebbe una relazione durata 11 anni e due figli. Un amore che fu uno scandalo, visto che lei era sposata e madre di un bambino. Ma soprattutto Caruso ha volutamente ignorato che quando uno è fedifrago spesso torna a esserlo, tanto che la donna scappò nientemeno che con l’autista, il quale tentò perfino di estorcere denaro al tenore. La vicenda finì in tribunale e Caruso rimase a consolarsi con il drink che porta il suo nome. Una specie di Martini, con aggiunta di crema di menta. Chissà se per tenere sempre fresco l’alito o per salvaguardare la sua preziosissima ugola. Comunque non tutto è perduto: poi il buon Caruso ha trovato un’altra donna, più fedele.

Monkey Gland – il timoroso

Ci sono uomini, ma anche donne, che a volte hanno bisogno di un’iniezione di autostima. Nella Parigi della Belle Epoque spopolava un medico russo che prometteva faville con trapianti di testicoli di scimmia in esseri umani. Per fortuna la sua fama finì presto, ma l’eco di quel dottor Frankenstein rimase nell’immaginario collettivo e finì in un drink che riassumeva le bevute di quegli anni, inventato dal leggendario Harry MacElhone, fondatore dell’Harry’s New York Bar di Parigi. Mescolò gin, succo d’arancia, assenzio e granatina e lo chiamò Monkey Gland, alla lettera “ghiandola di scimmia”, in ricordo degli appassionati esperimenti del medico russo.

Vesper Martini – il single impenitente

Si sa, il Vesper Martini è il drink più ordinato di James Bond. E chi meglio della spia inglese dei romanzi di Ian Flaming per descrivere il single impenitente? È lui l’uomo che non deve chiedere mai. Quello a cui basta schioccare le dita per vedere arrivare contemporaneamente sciami di donne bellissime e coppe di Martini, con e senza vodka. Ovviamente lo schema è applicabile anche alle donne, perché di James Bond al femminile ce ne sono molte di più di quante si immagini. E spesso sono toste e bevono Martini.

Gibson – il misogino

E poi ci sono le cause perse, quelli che non troverebbero un partner neanche impegnandosi. Che neanche in un’occasione mondana o in una serata a due, pur essendo single, hanno alcuna remora a ordinare per esempio un Gibson, ovvero il Martini con la cipollina in agrodolce sul fondo. Che poi è un ottimo cocktail, ma ragazzi, non ci pensate mai che la persona che avete davanti potrebbe essere la donna o l’uomo della vostra vita e voi avrete un alito impresentabile?

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2019 - ilGin.it Tutti i diritti riservati