Come fare in casa 4 diversi sciroppi di zucchero

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

Voglia di sperimentare cose nuove? Provate questi quattro sciroppi dolcificanti homemade facili da preparare e meravigliosi per i cocktail

Siamo tutti costretti a stare in casa e se non altro possiamo approfittarne per sperimentare in cucina e anche con i cocktail. Forniamo spesso tante ricette di cocktail e capita che uno degli ingredienti sia lo sciroppo semplice, cioè sciroppo di zucchero preparato facendo sciogliere in acqua lo zucchero utilizzando i due in pari quantità o con rapporto 2 a 1 a seconda di quanto dolce lo si vuole fare. Molto semplice e utile in tante occasioni, ma lo sapevate che gli sciroppi si possono fare anche con altri elementi dolcificanti oltre allo zucchero bianco e ognuno darà al drink un tocco personale? Ecco qui quattro alternative per le vostre creazione homemade!

Sperimentiamo con gusti e profumi per nuove creazioni!

Sciroppo di zucchero di canna

Lo sciroppo di zucchero di canna viene utilizzato molto spesso nei bar per tante diverse preparazioni, homemade o già pronto. Se si utilizza lo zucchero cristallizzato il risultato è simile al normale sciroppo semplice, mentre invece utilizzando il succo della canna da zucchero si avrà un preparato in grado di trasformare radicalmente i cocktail perché ha sentori più erbacei e terrosi. Per prepararlo è sufficiente far bollire per un pochino il succo in una pentola senza coperchio in modo da renderlo meno liquido. Le note di zucchero tostato daranno al drink maggiore corpo senza sconvolgere troppo il gusto.

Sciroppo di Demerara

Il Demerara è una tipologia di zucchero di canna grezzo, quindi non lavorato né affinato, a grana grossa e dal colore ambrato, originariamente prodotto in Guyana. Lo sciroppo che se ne ottiene ha note di melassa, caramello e caffé che si abbinano particolarmente con i distillati scuri oltre ad essere ampiamente usato nei cocktail in stile Tiki. Nei drink al caffè dona un gusto molto più pieno e ricco rispetto all’utilizzo dello zucchero normale. Il procedimento è esattamente lo stesso dello sciroppo semplice: sia che si scelga di usare acqua e zucchero nello stesso peso o in rapporto 2 a 1, basta far sobbollire il tutto in un pentolino mescolando di tanto in tanto fino ad aver disciolto lo zucchero, poi si lascia raffreddare e si imbottiglia, pronto per l’uso.

Sciroppo di miele

Il miele è un dolcificante poco usato in cockteleria, ma in realtà può essere un’arma interessante e soprattutto versatile poiché si può giocare su diversi sapori a seconda della tipologia di miele scelto. Alcuni per esempio sono più floreali e si adattano dunque ai drink floreali, altri agrumati, altri ancora più amari etc. Inoltre è possibile mettere fiori, peperoncini, timo o altro in infusione nel miele per dargli un twist ancora diverso. Insomma, il consiglio è di sperimentare con tutte le tipologie e le infusioni per scoprire sapori nuovi! Il procedimento per la preparazione dello sciroppo è il solito, ma si consiglia di usare una proporzione acqua-miele di 2 a 1 o 3 a 2 perché si mantiene meglio il gusto del miele rispetto alla proporzione tradizionale uno a uno.

Sciroppo di agave

Questo tipo di sciroppo ha iniziato a diffondersi con l’arrivo della moda di tequila e mezcal, i tipici distillati d’agave, perché si sposa bene nei cocktail che li utilizzano, ma in realtà è adatto a molti altri tipi di drink. Per esempio dà eleganza agli spiriti neutri come la vodka ed è particolarmente indicato per preparazioni in cui non si vuole che il gusto dolce sia troppo percepibile, come i cocktail sour o amari. Per preparare lo sciroppo bisogna mischiare due parti di nettare d’agave in una parte d’acqua calda mescolando bene (in questa proporzione si ha una dolcificazione simile a quella dello sciroppo semplice uno a uno). Utilizzare fresco e in breve tempo perché il gusto è migliore nei primi giorni dalla preparazione.

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2020 - ilGin.it Tutti i diritti riservati