Ricette

Consigli per un mojito perfetto

Vanessa Piromallo
September 5, 2022

Non solo gin: oggi abbiamo voglia di rum e vi proponiamo le quattro cose a cui fare attenzione per preparare un mojito perfetto...

La menta

Innanzitutto è preferibile la hierba buena, più dolce della nostra menta comune, ma in assenza va bene lo stesso. Le foglie all’interno del bicchiere NON vanno pestate: rompendole si libera la linfa che è spiacevolmente amara, dunque vanno massaggiate solo per liberare la freschezza. Il ramo di menta che si mette alla fine non è un garnish ma parte integrante del cocktail e il ciuffetto deve uscire dal bicchiere in modo da enfatizzare il profumo durante tutta la bevuta.

 

Il ghiaccio

Nonostante solitamente si usi quello tritato, in realtà sarebbe preferibile quello a cubetti piccoli. Seguendo la vera tradizione si può prendere un pezzo grande e spaccarlo in modo da avere sia pezzetti più piccoli sia pezzi più grandi.

Gli ingredienti

Zucchero di canna e lime a cubetti vanno pestati sul fondo del bicchiere, si aggiungono foglie di menta e ghiaccio poi una proporzione che è di un’oncia e mezza di rum, il quale deve essere bianco e di qualità, e un’oncia di soda water. Aggiungere altro ghiaccio e completare col rametto di menta dopo aver battuto con delicatezza le foglie per sprigionare l’essenza.

 

La cannuccia

Questo è un cocktail che richiede la cannuccia, ma è sempre meglio metterne due poiché è probabile che si intasi quindi in questo modo si agevola la bevuta. Il bicchiere deve essere alto e capiente il giusto altrimenti avrete troppo o troppo poco ghiaccio anziché il giusto equilibrio che anche questo ingrediente fondamentale dà al drink.

Lascia un commento

Conferma

Esplora la nostra
Enciclopedia

Ricette

News