Il Mondo del Giner

Amaro Montenegro, Boodles Gin e bere cocktail volando

Vanessa Piromallo
July 1, 2016

Cosa accomuna Amaro Montenegro, Boodles Gin e un aperitivo nel cielo? Noi lo abbiamo scoperto partecipando a "Be the Vero Bartender - the Experience"

Bologna, 27 giugno 2016, un altro giorno di ordinaria follia per la redazione de ilGin.it, che questo lunedì ha partecipato all’evento di Amaro MontenegroBe the Vero Bartender – The Experience“. Il Gruppo Montenegro ha infatti aperto le porte dello stabilimento produttivo di San Lazzaro di Savena mettendo a disposizione le conoscenze e l’esperienza dei suoi esperti per raccontare i segreti di Amaro Montenegro e del Sapore Vero che lo contraddistingue.

Boodles Gin ha un nuovo distributore italiano: Gruppo Montenegro

Boodles British Gin

Boodles British Gin

Nel corso della Experience il noto mixologist Giuseppe Gallo e l’herbalist di Amaro Montenegro Matteo Bonoli hanno svelato in parte la segretissima ricetta dell’amaro creata nel 1885 dal liquorista bolognese Stanislao Cobianchi. Ma questo non è l’unico segreto che abbiamo scoperto durante la giornata: avevamo promesso di non svelarlo prima che uscisse la notizia ufficiale e ora è giunto il momento! Gruppo Montenegro ha firmato un accordo per la distribuzione in esclusiva in Italia del range di prodotti di Jose Cuervo, fra i quali figura Boodles British Gin.

Nel corso della masterclass dedicata ai bartender per l’utilizzo di Amaro Montenegro anche come ingrediente per i cocktail, infatti, sono stati proposti tre drink di cui uno è il Montenegroni, servito proprio con il Boodle Gin. Ecco la ricetta:

  • 3cl Amaro montenegro
  • 2.5cl Vermouth Rosso
  • 2cl Boodles Gin
  • 2 gocce di angostura
  • Scorza d’arancia

Preparazione: versare l’Amaro Montenegro, il vermouth rosso, l’angostura e il gin in un bicchiere. Aggiungere il ghiaccio e miscelare con un cucchiaio. Decorare con la scorza d’arancia.

I cocktail sono stati presentati davanti alla platea da Rudi Carraro, il nuovo UK Brand Ambassador di Amaro Montenegro, precedentemente senior bartender dell’Artesian di Londra e vincitore di numerosi riconoscimenti internazionali.

Ma le sorprese della giornata non finiscono qui. Ci trasferiamo tutti al Parco di Villa Angeletti, vicino al centro di Bologna e qui scopriamo quello che Montenegro aveva tenuto in serbo per noi. Eccola che ci aspetta, la piattaforma di Dinner in the Sky, pronta a trasportarci a 130 piedi d’altezza. 130 come gli anni che nel 2015 ha compiuto Amaro Montenegro ed equivalenti a circa 40 metri. Se vi sembrano pochi vi sbagliate.

Sospesi nel cielo, dominando l’intera città, abbiamo mangiato e bevuto un aperitivo leggero a base di Amaro Montenegro e soda preparato da Giuseppe Gallo e da Rudi Carraro. Un’esperienza incredibile che ancora, se ci penso, mi mette la tremarella, ma ne è valsa la pena!

Matteo Bonoli e Giuseppe Gallo durante la masterclass di Amaro Montenegro, bologna 27 giugno 2016

Matteo Bonoli e Giuseppe Gallo durante la masterclass di Amaro Montenegro

Io e il fondatore de ilGin.it mentre ci accingiamo a salire sulla piattaforma assieme agli altri ospiti di Amaro Montenegro

Grazie ad Amaro Montenegro per averci fatto volare. Vi auguriamo che l’iniziativa per coinvolgere i bartender continui ad essere un grande successo e che anche Boodles Gin conquisti l’Italia.

Enjoy and God Save the Gin!

Lascia un commento

Conferma

garda gin
Recensioni
Garda Gin, l’anima del lago dentro una bottiglia
medaglie
Competizioni
Las Vegas Global Spirits Awards e le altre gare a cui iscriversi
rosa
News
Pink Vodka vs. Pink Gin: qual è il futuro dei drink?

Esplora la nostra
Enciclopedia

Ricette

News