I gin vincitori degli Asian Spirits Masters 2016

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

Gli Asian Spirits Masters premiano gli spirits che hanno conquistato l’Asia per la loro qualità, vediamo quali sono i gin che si sono distinti in gara

Il numero di brand che sta cercando di affermarsi nel mercato asiatico è in continua crescita, confermando quanto esso sia importante per lo sviluppo a lungo termine dell’industria degli alcolici. Gli Asian Spirits Masters hanno premiato i migliori brand che si sono approcciati al mercato asiatico grazie a diversi giudici specializzati nei vari settori degli spirits.

La giuria, presieduta da Kristiane Sherry, editor di The Spirits Magazine, era composta da Nicholas King, manager per lo sviluppo di nuovi prodotti di WSET; Luca Cordiglieri, general manager di 68 & Boston; Graeme Gardinier, drinks account manager di Focus PR; Andreas Alba, supervisor a Gerry’s Wine; Jeremy pascal, head bartender all’Opium.

Asian Spirits Masters: la premiazione dei migliori brand che si sono approcciati al mercato asiatico

La sezione gin degli Asian Spirits Masters è stata dominata da Beefeater, con il classico 40% che si aggiudica la medaglia d'oro e il Burroughs Reserve che si aggiudica l'argento

La sezione gin degli Asian Spirits Masters è stata dominata da Beefeater, con il classico 40% che si aggiudica la medaglia d’oro e il Burroughs Reserve che si aggiudica l’argento

La categoria più ampia è stata quella dello Scotch whisky, in forte competizione con il whisky giapponese. Secondo i giudici i brand hanno bisogno di coinvolgere maggiormente i consumatori e devono rendere la categoria più interessante per i nuovi potenziali consumatori. La tendenza alla creazione di edizione limitate è stata molto ben accolta, ma la raccomandazione è quella di non concentrarsi solamente su di esse, anche perché fanno sì che i prezzi si alzino.

Per quel che riguarda la vodka i brand più apprezzati erano tutti nella categoria Super Premium o Ultra Premium, ma anche la Purity Organic ha saputo colpire la giuria. La tendenza  preferire i prodotti nella fascia alta di prezzo si sta estendendo in maniera sempre più vistosa.

Ma veniamo adesso alla nostra categoria preferita, il gin. Una medaglia d’oro è stata assegnata al Beefeater London Dry Gin 40%, ampiamente lodato in quanto “un livello superiore rispetto agli altri. Pepato, ma comunque endente all’agrumato e con un buon aroma di coriandolo e di limone,” ha commentato il giudice Pascal. Un grande successo anche per la versione invecchiata Beefeater Burrough’s Reserve, che si è guadagnato una medaglia d’argento. La giuria si è mostrata molto interessata alla direzione che il gin sta prendendo verso l’arte dei distillati invecchiati. “I gin invecchiati costituiscono un’antica tradizione che è bello far rivivere,” ha detto King. “E’ una categoria che sta cercando una propria base, ma avrà successo?” Secondo Cordiglieri ci sono ottime possibilità che spopoli nel mercato asiatico “a condizione che la barricatura non comprometta il carattere del gin.”

Sono molto pochi gli spirits particolari che sono stati giudicati adatti al mercato asiatico, l’unico premiato con una medaglia d’argento è il Fée Parisienne Absinthe Supérieure. Il rum invece è stato giudicato inadatto al mercato e non ha riscosso particolare attenzione, a parte l’Angostura 7 Years Old, l’Angostura 1919 e l’Angostura 1824, ognuno vincitore di una medaglia d’argento.

Per riassumere la giornata, Sherry ha commentato: “Gli spirits assaggiati oggi confermano le tendenze recenti del settore – Il settore dei brown spirits è di nuovo in crescita in Asia. Anche le categorie che sono più piccole nel mercato asiatico, come il gin e il rum, si stanno facendo strada. E’ bellissimo che il settore stia diventando più globale e i fornitori stanno aumentando l’offerta mantenendo alti gli standard. I fan degli spirits possono rallegrarsi.”

  1. http://www.thespiritsbusiness.com/2016/05/the-asian-spirits-masters-2016-results/
Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2018 - ilGin.it Tutti i diritti riservati

suscipit accumsan dolor felis elit. dapibus