Barawards 2015: The Gin Corner di Roma è il bar d’albergo dell’anno

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

Al gala di Barawards 2015 sono stati premiati i migliori locali, professionisti e prodotti del mondo del bar. Ecco i bar e i bartender vincitori di quest’anno

Durante la serata di gala alla quale hanno presenziato più di trecento ospiti sono stati premiati i vincitori di Barawards 2015. Il premio è stato istituito con l’obiettivo di valorizzare la professionalità e l’innovazione nei bar, alberghi e ristoranti ed è promosso da Bargiornale in collaborazione con Ristoranti.

Un momento particolarmente emozionante della serata è stato la consegna del Premio Campari, memorial Franco Zingales, istituito da Bargiornale in onore dell’indimenticato caporedattore della testata. Per quanto riguarda le altre categorie, quest’anno sono stati premiati 45 locali, 25 professionisti e 12 prodotti innovativi. Ecco alcune di queste categorie e i loro vincitori, tra i quali figurano The Gin Corner di Roma e la barlady Cinzia Ferro dell’Estremadura.

Il premio Barawards è stato istuito da Bargiornale per premiare la professionalità e l’innovazione del settore hospitality

Un'immagina della serata di premiazione di Barawards

Un’immagina della serata di premiazione di Barawards

Cocktail bar dell’anno

1° posto: Quanto Basta di Lecce; 2°: Tibi Bistrot Provençal di Milano; 3°:l RivaBar di Riva del Garda (Trento).

Bar d’albergo dell’anno: podio tutto romano

1°: The Gin Corner; 2°: Time Wine Bar; 3°: Locarno Bar.

Locale polifunzionale dell’anno

1°: Banana Republic di Roma;  2°: Dry Cocktails&Pizza di Milano; 3°: Loca Bar di Riccione (Rimini).

Locale rivelazione dell’anno

1°: Belludi Quarantadue di Riccione; 2°: Close; 3°: Bevabbé di Riccione.

Premio Turin Vermouth – Bartender dell’Anno

1°: Cinzia Ferro dell’Estremadura; 2°: Domenico Federico della Terrazza Martini Expo; 3°: Leonardo Veronesi del Rivabar.

Premio Branca, Bartender Italiano all’estero

1°: Matteo Zed Zamberlan di Del Posto; 2°: Salvatore Tafuri de The Standard Hotel; 3°: Claudio Perinelli del Seymour’s Parlour.

Premio Oscar 697 come Giovane talento dell’anno

1°: Michele Zilio del Rita & Cocktails; 2°: Michele Ferruccio di The Corner; 3°: Stefano Agostino del Doping Club.

Locale storico dell’anno

1°: Harry’s Bar di Venezia; 2°: Vecio Fritolin di Venezia; 3°: Al Cambio di Bologna.

Premio Rum DiplomaticoChef dell’anno

1°: Martina Caruso del Signum; 2°: Michele Gilebbi del Nana Piccolo Bistrò; 3°: Massimo Moroni del Gin Rosa.

Per l’elenco completo dei vincitori e ulteriori informazioni, visitate www.bargiornale.it.

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2018 - ilGin.it Tutti i diritti riservati

velit, eleifend mi, tristique ut adipiscing felis elementum libero Aenean venenatis tempus