News

Buon compleanno Beefeater: sempre giovane anche a 200 anni

Vanessa Piromallo
October 22, 2020

Tra i gin più amati del mondo, Beefeater London Dry Gin, festeggia il bicentenario della fondazione della sua distilleria! Ecco la sua storia...

Beefeater Gin nasce qualche anno più tardi, ma le sue radici affondano nella storica Chelsea Distillery, fondata nel 1820 in Cale Street, nel cuore di Londra. Esattamente 15 anni dopo nasce James Burrough, farmacista e inventore visionario che ha viaggiato in tutto il mondo. Burrough acquista la Chelsea Distillery nel 1863 e comincia la sua produzione di liquori e punch. Nel 1876 Burroughs crea Beefeater London Dry Gin e la strada verso il successo mondiale che continua ancora oggi ha il suo inizio. E il successo è davvero enorme al punto che la distilleria si sposta in un luogo più grande nel 1908 e vengono acquistati strumenti più moderni, poi di nuovo nel 1958 si trasferisce nel luogo dove sorge tuttora, a Montford Place, a Kennington, nel sud di Londra.

Beefeater London Bricks

Beefeater Gin è una celebrazione della città di Londra, della quale come simbolo ha scelto gli Yeomen Warders (acronimo il cui significato è “Guardie del Palazzo Reale di Sua Maestà e della fortezza della Torre di Londra”), con la loro tipica divisa nera e rossa. Un tempo il loro compito era sorvegliare i prigionieri nella Torre e proteggere il tesoro reale, ma ormai quel che rimane delle loro funzioni è la “cerimonia delle chiavi” per la chiusura serale delle porte, la stessa da oltre 700 anni. Gli Yeomen Warders sono noti col nomignolo di Beefeaters, la cui etimologia non è certa, ma sembra che derivi dal fatto che il loro salario prevedeva una razione di carne di manzo, privilegio raro all’epoca (“beef eaters” significa letteralmente “mangiatori di carne di manzo”).

Desmond Payne

Sin dal 1995 il master distiller è Desmond Payne, uno dei più grandi esperti di gin, Member of the British Empire e premiato con il Lifetime Achievement da The Gin Guild. Dopo l’acquisto del brand da parte di Pernod Ricard nel 2005, grazie alla collaborazione fra il colosso delle bevande e il master distiller, sono nati i nuovi gin della gamma e le edizioni limitate. La prima è la versione premium Beefeater 24 (2008), poi nel 2013 è arrivato il Barrough’s Reserve invecchiato e infine il London Garden nel 2015, passando per le apprezzate limited edition come il Crown Jewel e i recenti Pink Strawberry Gin e Blackberry Gin. Compito di Desmond Payne, oltre allo sviluppo dei nuovi prodotti, è quello di preservare la ricetta di Beefeater London Dry Gin creata da Burrough: solo nove botaniche – ginepro, mandorla, semi e radici di angelica, radici di giaggiolo, scorza di limone, scorza di arance di Siviglia, semi di coriandolo e radici di liquirizia – perché come Desmond stesso ci ha detto “less is more”.

The Nightingale

Per celebrare il bicentenario, Sumaiyah Edwards, la Global Brand Ambassador, ha collaborato con il rinomato bartender londinese Ryan Chetiyawardana – World’s Most Influential Bar Personality / Drink International 2019 – per creare The Nightingale, il cocktail bespoke che cattura l’essenza di Beefeater, il suo passato, presente e futuro. Gli ingredienti del cocktail fanno riferimento alla Britishness ma, al contempo, ricordano l’imprinting internazionale del paese che da sempre ha saputo catturare sapori e ispirazioni da tutto il mondo. Così ha fatto anche James Burrough, esploratore illuminato ai cui viaggi sono ispirati alcuni ingredienti.

THE NIGHTINGALE

  • 40ml Beefeater Dry
  • 15ml succo di limone
  • 1 baccello di cardamomo
  • 2 gocce di assenzio bianco
  • 5ml miele
  • 80ml London ale Cherry

Pestare il cardamomo sul fondo dello shaker aggiungere gli altri ingredienti tranne la birra London Ale Cherry. Shakerare e versare con doppio strainer in un bicchiere ghiacciato quindi aggiungere la birra fredda e guarnire. Seguiteci sui social per scoprire in quali locali in Italia sarà servito The Nightingale! Enjoy and God Save the Gin!

Lascia un commento

Conferma

tonica sanpellegrino (1)
Recensioni
Gamma Mixers Sanpellegrino: l’eccellenza per la mixology a casa come al bar
gordon gin
News
Novità 2021: sperimentazione, oro, sale e tanti flavoured gin
gin agrumati
News
6 gin agrumati da provare, perfetti per tutte le stagioni

Esplora la nostra
Enciclopedia

Ricette

News