News

Da non perdere: 5 Old Tom Gin da 5 Paesi diversi

Vanessa Piromallo
April 13, 2021

Cosa è un Old Tom Gin? Qual è la sua storia? Perché si chiama così? Quali Old Tom Gin scegliere e degustare?

Il gin Old Tom si caratterizza dal fatto di essere dolcificato. Storicamente si pone a metà strada tra il genever olandese e il London Dry Gin e rappresenta la prima categoria di gin mai esistita. Le sue origini risalgono al 1700 ed è rimasto in voga fino alla fine del 1800, poi è stato inventato l’alambicco continuo e finalmente si è potuto produrre gin di qualità a costi accettabili. L’Old Tom infatti risale a quando il consumo di gin in Inghilterra era enorme e quello che circolava tra il popolo era a metà strada tra l’imbevibile e il letale in quanto spesso tagliato con trementina e acido solforico e quindi i distillatori dolcificavano il gin con zucchero o liquirizia per renderlo più appetibile.

Sul motivo per il quale il gin dolcificato sia stato battezzato Old Tom e sia stato associato all’immagine del gatto circolano moltissime storie. Quella più popolare racconta che un commerciante londinese, per aggirare la legge nota come Gin Act del 1736 che imponeva una tassa sulla vendita del gin, aveva posto un meccanismo a forma di gatto fuori dal suo negozio, chiamato Puss & Mew: il cliente metteva la moneta nella bocca del gatto e poi il commercainta versava il gin da dentro il negozio e questo fuoriusciva dalla coda o da una zampa del gatto. Questa trovata si è diffusa in tutta Londra e Inghilterra e così l’Old Tom Gin è stato associato ai gatti e ha assunto questo nome. Sono molte altre le storie, ma questa è forse una delle più simpatiche, inoltre questi ingegnosi meccanismi per vendere di nascosto il gin esistevano veramente nella Londra Vittoriana.

In seguito i metodi di distillazione sono notevolmente migliorati e l’Old Tom Gin è quasi scomparso tra gli anni ‘40 e gli anni ‘70 del 1900. In epoca recente il primo produttore ad aver riportato in auge l’Old Tom è stata la storica distilleria londinese Hayman’s e oggi sono moltissimi in tanti paesi diversi a scegliere di produrre questo tipo di gin, ovviamente con gli standard qualitativi odierni. Se ne volete la prova provate questi cinque eccellenti Old Tom Gin proveniente da cinque paesi diversi.

Silverback Old Tom Gin (UK)

Riprendendo l’antica tradizione dei gin Old Tom, ma con altissima qualità e ricercatezza, Silverback Old Tom Gin è leggermente zuccherato, acquisendo un’ottima struttura e vivacità. Agrumi brillanti in primo piano con esplosioni di ginepro fresco, che conducono ad un complesso finale di mentolo speziato, perfetto per il Gin Tonic. Tutti i prodotti di Gorilla Spirits contribuiscono ad aiutare “The Gorilla Organization” per la salvaguardia dei gorilla di montagna.

Provalo subito

Himbrimi Old Tom (Islanda)

Himbrimi Pure Icelandic Gin è un Old Tom islandese creato dall’artista Óskar Ericsson per avere un gin che si armonizzasse con la natura delle zone selvagge dell’Islanda e lo accompagnasse durante le sue giornate passate a pescare nei fiumi della zona. Si caratterizza per la purissima acqua di fonte islandese; per l’uso di botaniche locali e selvatiche raccolte a mano, come le bacche di ginepro e il timo artico, con note floreali simili alla lavanda; per il miele utilizzato come dolcificante che crea un piacevole effetto dolce-amaro.

Acquistalo ora

JinQ Old Tom (Italia)

Jin Q Old Tom Gin è stato creato da Mistico Speziale per Jigger Spiriti e Cucina, rinomato bar e ristorante di Reggio Emilia. Si rifà alla figura del Dottor Q, versione reggiana di Cesare Lombroso, medico sostenitore della teoria per cui la forma della testa influisce sui comportamenti criminali, che ha sviluppato un elisir in grado di curare alcune malattie mentali. A questo elisir si ispira Jin Q. Le botaniche provengono dal territorio reggiano. Al naso prevalgono le note del ginepro e del bergamotto, mentre al palato emergono i sentori erbacei di salvia, menta e lavanda, donando un finale fresco e balsamico. La leggera addizione zuccherina apporta rotondità e armonia, rendendolo ottimo anche liscio.

Non fartelo scappare

Broken Bones Old Tom Gin (Slovenia)

La Broken Bones Distillery è la prima distilleria aperta a Lubiana, la capitale della Slovenia, dopo oltre 60 anni. Per sviluppare la ricetta di Broken Bones Old Tom Gin sono stati impiegati due anni perché, volendo usare come dolcificante un ingrediente locale, è stato scelto il miele di tiglio, dai peculiari sentori speziati che dovevano essere perfettamente bilanciati con le note del ginepro e la fresca morbidezza degli agrumi. L’attesa è valsa la pena perché ci troviamo di fronte a un Old Tom delizioso, di altissima qualità e dal raro bilanciamento.

Acquistalo ora

Bareksten Old Tom Gin (Norvegia)

I gin Bareksten sono realizzati con botaniche nordiche, naturali e biologiche. I loro sapori sono persistenti poiché gli oli essenziali sono più intensi nelle piante che combattono per sopravvivere a causa della scarsa esposizione solare e al gelo. Bareksten Old Tom è più dolce del London Dry, bilancia le note erbacee delle principali botaniche utilizzate (radici terrose) e quelle dolci che ricordano il miele, per un risultato armonico e piacevole.

Provalo

Lascia un commento

Conferma

gordon gin
News
Novità 2021: sperimentazione, oro, sale e tanti flavoured gin
gin agrumati
News
6 gin agrumati da provare, perfetti per tutte le stagioni
frutta jar
Ricette
Come utilizzare la frutta di stagione per fare le infusioni nel gin

Esplora la nostra
Enciclopedia

Ricette

News