Fentimans, tutti i segreti del “Botanical brewing”

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

I drink Fentimans hanno un gusto unico, sapete perché? Perché sono prodotti con un metodo unico! Ecco il segreto di Thoman Fentimans…

Fentimans (website) è un noto produttore di soft drink del Northumberland, contea a Nord dell’Inghilterra, vicina alla Scozia, distribuito in Italia da Meregalli Spirits. Da più di un secolo crea e commercializza bevande a partire da botaniche naturali. La sua gamma di acque toniche è consigliata in abbinamento a moltissimi gin, così come molti degli altri loro prodotti, poiché la loro altissima qualità e varietà permette di esaltare le differenti caratteristiche organolettiche dei gin.

Fentimans produce con un metodo unico, passato di generazione in generazione dal 1905

Fentimans, oltre 100 anni di storia e una ricetta unica che si tramanda da generazioni

Tutto cominciò nel 1905, quando Thomas Fentiman, operaio siderurgico, ebbe come garanzia per un prestito fatto a un collega la ricetta di una birra allo zenzero prodotta con un particolare metodo detto “Botanical Brewing”. Il prestito non venne pagato e quindi Thomas divenne proprietario della ricetta e decise di farla fruttare producendo questa innovativa ginger beer e vendendola porta a porta viaggiando con un carretto trainato da un cavallo. La bevanda veniva conservata in contenitori di pietra affettuosamente soprannominati “grey hens”, cioè “galline grige”. Dagli anni ‘30 cominciò a stamparvi sopra l’effige del suo cane, Fearless, che aveva vinto per due anni consecutivi un premio per il buon addestramento. Tutt’ora sulle bottiglie delle bibite Fentimans troviamo l’immagine di Fearless sulle etichette.

La ginger beer di Fentimans ben presto acquisì grande notorietà e l’azienda a conduzione famigliare crebbe fino all’apertura di nuove unità produttive. La ricetta da cui tutto è iniziato ha continuato a essere tramandata di generazione in generazione fino ai giorni nostri e oggi è Eldon Robson, pronipote di Thomas Fentiman (quarta generazione), a presiedere l’azienda. In oltre un secolo essa si è evoluta rispetto alla vendita porta a porta, al trasporto su carretto e alla conservazione in giare di pietra, ma la cura per la selezione delle botaniche naturali, l’alta qualità e il gusto permangono immutati. Certo, il metodo “Botanical Brewing” è stato aggiornato, ma solo per garantire un prodotto sempre più eccellente. Oggi Fentimans produce undici diversi soft drinks e quattordici mixers tutti ben accolti nel mondo della miscelazione.

Botanical Brewing

Questo metodo di produzione è molto particolare e molto lento: per creare le bevande occorrono sette giorni, quando invece normalmente gli altri produttori di bibite gassate impiegano poche ore. Prevede l’utilizzo diretto di erbe e radici, infatti la ricetta originale di Thomas Fentiman seguiva questo processo: si macinavano e pestavano le radici di zenzero, poi si facevano cuocere a fuoco lento in una pentola di rame con acqua. Il tutto veniva filtrato e versato in tini di legno dove venivano aggiunti erbe e aromi naturali, zucchero e lievito di birra e poi lo si lasciava riposare per una notte.  A questo punto si formava una crosta di lievito che veniva rimossa prima della fermentazione finale. Il liquido veniva quindi decantato nelle “Grey Hens” e dopo una settimana era pronto per essere bevuto. Oggi il processo è quasi lo stesso, con un piccolo ammodernamento, infatti viene aggiunta una lieve carbonatura per sostituire il diossido di carbonio che si disperde durante la pastorizzazione in modo che il prodotto sia più duraturo e mantenga costante il livello alcolico, che comunque non supera mai lo 0,5% vol.

La prova che ogni sodato Fentimans sia prodotto in questo modo particolare è il sedimento che si può notare nel fondo di ogni bottiglietta. Esso è garanzia della qualità e del buon sapore delle materie prime utilizzate e lavorate con questa grande cura. Nel Regno Unito non esistono altri produttori che seguano questo metodo, il quale però riesce a dare complessità e ricchezza a ogni soft drink.

fentimans

Botaniche selezionate da tutto il mondo

Tutti gli aromi vengono prodotti all’interno dell’azienda dal “Flavour team” capitanato da Geraldine Coombes. Ciò è quasi più unico che raro fra i produttori di bevande. Poiché Fentimans utilizza solo materie prime naturali, il team si occupa anche dell’accurata selezione delle botaniche, le quali provengono da diverse parti del mondo. Per esempio la radice di zenzero proviene dalla Cina, i fiori di Sambuco dall’Inghilterra, i limoni dalla Spagna, il pompelmo dagli Stati Uniti e il chinino dall’Indonesia. Insomma, un vero e proprio viaggio intorno al globo per ottenere i sapori e la qualità che contraddistinguono Fentimans!

I prodotti Fentimans

Tra mixers, alcolici pre-mixed, soft drink e birre, il portfolio di Fentimans è davvero variegato. Sarebbe troppo lungo elencare i prodotti, anche se tutti hanno aromatizzazioni particolari e ricercate. In questo spazio vi proponiamo una carrellata delle loro acque toniche:

  • Tonic Water: la tonica classica arricchita da un tocco di lemongrass;
  • Connoisseurs Tonic Water: tonica dal sapore molto delicato per esaltare al massimo le note dei distillati con cui viene miscelata;
  • Light Tonic Water: con il 30% in meno di calorie;
  • Pink Grapefruit Tonic Water: con pompelmo rosa, secca e dissetante;
  • Valencian Orange Tonic Water: con arance dolci di Valencia e lemongrass, perfetta per gin agrumati e gin erbacei;
  • Pink Rhubarb Tonic Water: il rabarbaro rende la tonica dolce e quindi adatta a mitigare e rendere più freschi i G&T con London Dry;
  • Oriental Yuzu Tonic Water: agrumata, fresca ed estremamente dissetante, ottima con diversi tipi di gin.
  • Botanical Tonic Water: con delicate note floreali ed erbacee e un bel bilanciamento del chinino con mirto e issopo.
Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2019 - ilGin.it Tutti i diritti riservati