I vincitori dei World’s 50 Best Bars Awards 2018: e l’Italia?

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Pubblicato in

il

La lista completa dei 50 migliori bar del mondo premiati a The World’s 50 Best Bars Awards… e scorriamo un po’ la lista per trovare i bar italiani…

Il 3 Ottobre 2018 a Londra si è tenuto l’evento che ha svelato la classifica dei 50 migliori bar del mondo di quest’anno. Tra i World’s 50 Best Bars 2018 non compare nemmeno un bar italiano, mentre il record va a Londra, con ben 10 bar in classifica, di cui 4 nella top 10 (1°,2°, 5° e 6° posto). Ma sapete cosa ci dà da pensare? Che in questi dieci bar londinesi lavorano tantissimi bartender italiani! Che ci sia un problema di fuga di cervelli nel mondo del bartending o semplicemente la capitale inglese è più brava dell’Italia intera a stare al passo coi tempi in termini di mixology e gestione dei locali?

And the winner is…

Dieci premi anche per gli Stati Uniti, di cui ben sei bar si trovano a New York (due nella Top Ten), fra i quali l’immancabile Dead Rabbit al sedicesimo posto. Ben cinque i bar di Singapore premiati, di cui due nei primi dieci, confermandola come città asiatica della mixology. Anche la Cina, Tokyo e Taiwan in classifica, così come Città del Messico, Porto Rico, Melbourne, Beirut e San Pietroburgo. Gli altri bar in classifica sono distribuiti fra diverse città europee, dove si distingue la Grecia, unica città europea a parte Londra nella Top Ten con il The Clumsies di Atene al settimo posto. Il primo italiano è al 52° posto ed è Jerry Thomas Speakeasy di Roma, congratulazioni!

La cerimonia di premiazione dei World’s 50 Best Bars Awards 2018 si è tenuta al Roundhouse a Londra. Molti dei bar vincitori sono gin bar o comunque bar con ampia scelta di gin e gin cocktail, tra questi l’Atlas di Singapore e quasi tutti i bar londinesi. E a proposito di bar londinesi, il primo in classifica è proprio della capitale inglese, il Dandelyan, che ha sconvolto tutti annunciando la sua chiusura dopo quattro anni di attività proprio due giorni prima dell’annuncio del primo posto tra i World’s 50 Best Bars 2018.

Il primo ottobre, infatti, Ryan Chetiyawardana, nel post su Instagram di festeggiamento del quarto compleanno del suo locale, ha rivelato la sua intenzione di chiuderlo. Il famoso mixologist, noto anche come Mr Lyan, ha scritto che ha ormai senso distruggere il suo più vecchio bar per ricominciare da capo e costruire qualcosa di più nuovo, luminoso e splendente che meglio si adatti alla situazione attuale. E dire che l’anno prima era arrivato al secondo posto preceduto solamente dall’American Bar del Savoy di Londra (secondo quest’anno)!

Dandelyan, Londra

Vediamo ora The World’s 50 Best Bars 2018:

50. Lost Lake – Chicago, USA
49. Bar Benfiddich – Tokyo, Japan
48. Buck and Breck – Berlin, Germany
47. Salmon Guru – Madrid, Spain
46. Swift – London, UK
45. Fifty Mils – Mexico City, Mexico
44. Trick Dog – San Francisco, USA
43. Schumann’s – Munich, Germany
42. Candelaria – Paris, France
41. BlackTail – New York, USA
40. Tommy’s – San Francisco, USA
39. El Copitas – St Petersburg, Russia
38. Indulge Experimental Bistro – Taipei, Taiwan
37. Paradiso – Barcelona, Spain
36. La Factoría – Old San Juan, Puerto Rico
35. Happiness Forgets – London, UK
34. 28 HongKong Street – Singapore
33. Little Red Door – Paris, France
32. Linje Tio – Stockholm, Sweden
31. Tales and Spirits – Amsterdam, Netherlands
30. Black Pearl – Melbourne, Australia
29. Three Sheets – London, UK
28. Scout – London, UK
27. Central Station – Beirut, Lebanon
26. Employees Only – New York, USA
25. Lost & Found – Nicosia, Cyprus
24. Le Syndicat – Paris, France
23. Operation Dagger – Singapore
22. Baba Au Rum – Athens, Greece
21. Sweet Liberty – Miami, USA
20. Speak Low – Shanghai, China
19. Himkok – Oslo, Norway
18. Coupette – London, UK
17. Oriole – London, UK
16. The Dead Rabbit – New York, USA
15. Attaboy – New York, USA
14. Florería Atlántico – Buenos Aires, Argentina
13. Native – Singapore
12. Bar High Five – Tokyo, Japan
11. Licorería Limantour – Mexico City, Mexico

Top 10:
10. The Old Man – Hong Kong, China
9. Dante – New York, USA
8. Atlas – Singapore
7. The Clumsies – Athens, Greece
6. Bar Termini – London, UK
5. Connaught Bar – London, UK
4. The NoMad – New York, USA
3. Manhattan – Singapore
2. American Bar – London, UK
1. Dandelyan – London, UK

Gli altri italiani oltre a Jerry Thomas Speakeasy? Al numero 80 c’è il 1930 e al 99° posto il Nottingham Forest, entrambi di Milano. Congratulazioni a tutti e FORZA che abbiamo tutte le carte per diventare i migliori!!!!

 

Fonte:

Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Pin on Pinterest Email this to someone

Non ci sono ancora commenti


Condividi la tua opinione!

La tua email non verrà pubblicata.

© 2015-2018 - ilGin.it Tutti i diritti riservati

suscipit Nullam adipiscing venenatis, Donec mattis sem, nunc et, risus.